Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Maker Faire 2020, l'innovazione scalda i motori: oggi l'Opening Conference e la Data Driven Innovation

Maker Faire 2020, l'innovazione scalda i motori: oggi l'Opening Conference e la Data Driven Innovation
di Paolo Travisi
2 Minuti di Lettura
Giovedì 10 Dicembre 2020, 12:35

Torna Maker Faire Rome - The European Edition ed i motori dell'innovazione si scaldano con l'opening conference. Quest'anno la tecnologia è la protagonista assoluta della manifestazione organizzata dalla Camera di Commercio di Roma, perché l'ottava edizione sarà interamente digitale. Tutta online e gratuita. Dal 10 al 13 dicembre, quattro giorni in cui i makers illustreranno progetti, prototipi, invenzioni per migliorare la vita e guardare il futuro.

Per partecipare basta collegarsi al sito, makerfairerome.eu, registrarsi ed accedere ai tantissimi contenuti online. Infatti, grazie ad una piattaforma dedicata, si potrà partecipare come se si fosse dal vivo, parlando con gli espositori e ponendo le domande tramite chat.

Ancora prima dell'Opening Conference, che si terrà dalle 18 alle 20, da questa mattina alle 10 e per tutto il giorno, si terrà la Data Driven Innovation 2020, la più grande conferenza italiana sul ruolo dei dati nell’innovazione. DDI, promosso e realizzato dall’Università di Roma Tre e Maker Faire Rome con il contributo scientifico della Fondazione “Piero Calamandrei”, è l’appuntamento in cui data scientist e specialisti di tanti domini applicativi raccontano come la cultura dei dati sta cambiando la nostra società e la nostra economia.

Un evento durante il quale si parlerà di innovazione in tantissimi settori: dalla biomedicina al marketing, dall'analisi  predittiva all'intelligenza artificiale, senza trascurare mobilità, turismo, processi industriali, Big Data e tanti altri settori in cui, prprio i dati, avranno (ma in realtà hanno già) un impatto dirompente. 

Opening Conference

La conferenza d'apertura, è una consuetudine imperdibile, che dà il via ufficiale alla manifestazione. Tantissimi speaker provenienti da ogni angolo del pianeta, che dalle 18 alle 20, discuteranno intorno al tema “Re:Make the World, together” a cui si aggiungeranno gli interventi istituzionali dei Ministri per gli Affari Esteri e Cooperazione internazionale, Luigi Di Maio e dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi.

Tra i relatori, che hanno aderito con entusiasmo alla conferenza d'apertura di MF20, ci saranno Oussama Khatib,  direttore del prestigioso Laboratorio di Robotica all’Università di Stanford, vero ambasciatore della robotica mondiale, Bernie Roth, fondatore e direttore accademico della prestigiosa d.School dell’Università di Stanford, Jeffrey Sachs, economista e saggista statunitense di fama internazionale, esperto e appassionato di questioni climatiche e sostenibilità, Barbara Caputo, professoressa di Ingegneria Informatica al Politecnico di Torino e Francesca Zarri, Director Technology, R&D & Digital di Eni.

Ci sarà, poi, uno spazio speciale sotto il titolo “Maker’s Response” dedicato anche alle esperienze dei maker italiani, africani e statunitensi in questi mesi di pandemia: invenzioni e attività per affrontare la malattia e aiutare i sistemi sanitari e di sicurezza. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA