Maker Faire 2019, il robot domestico che non ti lascia mai solo

Domenica 20 Ottobre 2019 di Paolo Travisi
Il robot domestico che non ti lascia mai solo

Un robot domestico in grado di aiutare persone in difficoltà. I ricercatori del progetto SiRobotics, sviluppato dal CNR, hanno implementato di intelligenza artificiale un robot (Sanibot) per essere utilizzato in casa da persone anziane bisognose di sorveglianza ed eventualmente cure. Scopo del progetto, tra quelli presentati a Maker Faire 2019, è sviluppare nuove soluzioni di tecnologie robotiche assistive, nell'ottica di ridurre - in futuro - il ricorso alle strutture ospedaliere.

Al Maker Faire 2019 un robot che purifica l'acqua del mare

«Il robot interagisce vocalmente, con dei gesti, attraverso dei sensori ambientali e fisiologici - spiega Alessandro Umbrico, ricercatore Cnr - così siamo in grado di capire se ci sono eventuali emergenze da affrontare. Se il robot riconosce una caduta, allerta un familiare o addirittura il medico, e nel frattempo gestisce la fase di crisi interagendo con la persona».

Il robot ha un viso digitale che cambia espressione, ed è in grado di svolgere una serie di comportamenti in modo autonomo. «Per esempio può ricordare al paziente quando prendere una certa pillola, oppure ricordare gli appuntamenti medici. E' una tecnologia molto affidabile, che consente di comandarlo anche vocalmente o con dei gesti».

SiRobotics è ancora in una fase sperimentale della ricerca, ma l'idea è arrivare in un futuro prossimo, e ci sono molte iniziaive in questo ambito, per decentralizzare l'assitenza al di fuori degli ospedali «supportare la prevenzione può migliorare la qualità della vita e posticipare l'intervento ospedaliero».
 


 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma