LUCA PARMITANO

Spazio, Parmitano dall'imitazione di Max Giusti a Topolino alla torcia olimpica

Sabato 19 Ottobre 2013 di Paolo Ricci Bitti
Max Giusti e Luca Parmitano
Da Raimundo Navarro a Luca Parmitano, da Alto Gradimento a SuperMax. Ormai il cerchio è chiuso con un verdetto ineluttabile: chi dovrà scegliere il personaggio italiano dell'anno non potrà fare a meno di inserire in alto, molto in alto, in orbita, diciamo pure, l'astronauta catanese che l'11 novembre tornerà sulla Terra dopo aver diviso con noi le emozioni di ogni giorno dei sei mesi trascorsi sulla Stazione spaziale internazionale.



IMITATO

Adesso Parmitano è diventato anche un personaggio da imitare non solo dalle giovani e meno giovani generazioni, ma anche dal mondo dello spettacolo. E se ti imitano i comici vuol dire che appartieni al proverbiale “immaginario collettivo”. Il primo a infilarsi nella scia della popolarità di Astro-Luca è Max Giusti, con il solito intuito che fa sbancare gli ascolti ogni mattina su Radio2 con la trasmissione SuperMax.



NANA BIANCA

Incalzato da Laura Barriales, Giusti-Parmitano scivola in un buco spazio-temporale che gli fa festeggiare un po' in ritardo il capodanno 1961 (anno di Gagarin) oppure nelle palpitazioni per l'avvistamento di una “nana bianca”, notata più per l'avvenenza che per gli effetti gravitazionali. E la traccia di un razzo russo diventa un fuoco d'artificio di San Silvestro, mentre la voce metallica arriva in ritardo perché si sa che questi colloqui verso lo spazio sono sempre avventurosi. Cadenze e modi di dire siciliani che il comico romano è stato abile a catturare, perché il maggiore Parmitano, che pure una volta si è davvero collegato in diretta con la trasmissione, non si è quasi mai abbandonato ad essi durante la missione, iperprofessionale nelle sue cinque lingue padroneggiate come la macchina fotografica con cui fissa immagini da hit parade (milioni di cliccate sul web) delle meraviglie terrestri scrutate da lassù.



RAIMUNDO NAVARRO

Non risultano, tra i 547 astronauti (58 le donne) di oltre quindici nazionalità, imitazioni “seriali” come quella riservata da Max Giusti a Parmitano e così, per trovare un precedente, si scandaglia il web commuovendosi nel rintracciare qualche eco del disperato Raimundo Navarro: “Aqui el comandante Raimundo Navarro, risponduete, cabrones, cornudos, ocho anos nello spacio, Madrid, maldido, responduete, ocho anos in esta orbida quadrada, senza capo ne cabeza”.

“Veramente – lo interrompeva compunto Renzo Arbore mentre Gianni Boncompagni si scompisciava – si dice senza capo né coda”. Al loro fianco nello studiolo di Alto Gradimento, con un imbuto metallico come unico effetto speciale, l'inimitabile architetto Mario Marenco lanciava improperi dallo spazio contro la base di Madrid che lo aveva abbandonato in orbita da otto interminabili anni.

Tra il 1970 e il 1976 il comandante Navarro relegato nella scalcagnata navicella Paloma Seconda ha retto con indomito coraggio e abnegazione la dura concorrenza degli astronauti statunitensi e sovietici che si sfidavano tra la Terra e a Luna. Dare voce a un americano o a un russo sarebbe stato, più che rischioso, banale e così Marenco lanciò il filone spaziale spagnolo.



ORBITE

Giustificato da quelle traiettorie spaziali errabonde, da quei difficili collegamenti, il comandante Navarro interrompeva senza sosta canzoni e canzonette, il colonnello Buttiglione, il federale Catenacci, il professor Aristogitone, la Sgarrambona, persino Scarpantibus: quando transitava verso l'ora di pranzo sul cielo di Roma, le frequenze del secondo canale della radio della Rai erano tutte sue. Alto, altissimo, siderale Gradimento. Una triste sorte, quella di Navarro: a quel che risulta anche alla Nasa, Navarro è ancora là tra le stelle, solo, isolato, inascoltato e scampato persino ai disastri di Gravity che avrebbero pietosamente posto fine al suo gramo orbitare.



TOPOLINO

Luca Parmitano, invece, con il suo entusiasmo bambino, presto sarà di nuovo tra noi: tornerà sulla Terra portando la fiaccola olimpica dei giochi invernali di Sochi, racconterà gli oltre 150 esperimenti scientifici effettuati, scoprirà di essere stato imitato da Max Giusti e persino di essere diventato Luke Parmigiano su uno degli ultimi numeri di Topolino. Un personaggio. Il personaggio. Ultimo aggiornamento: 14:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani