Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Kennedy, all'asta alcuni scatti inediti del matrimonio con Jacqueline: valgono migliaia di dollari

Kennedy, all'asta alcuni scatti inediti del matrimonio con Jacqueline: valgono migliaia di dollari
di Giacomo Perra
2 Minuti di Lettura
Venerdì 3 Ottobre 2014, 17:22 - Ultimo aggiornamento: 7 Ottobre, 15:12

E’ stato forse il matrimonio del secolo. Da una parte John Fitzgerald Kennedy, senatore, futuro presidente degli Stati Uniti e mito suo malgrado; dall’altra Jacqueline Bouvier, ragazza dell’alta borghesia newyorchese diventata poi icona di eleganza universale.

Era il 12 settembre del 1953, una data indimenticabile per la straordinaria portata dell’evento, “il più importante degli ultimi trent’anni nella storia della vecchia società americana”, scrisse allora Life, che gli dedicò un abbondantissimo servizio.

A oltre sei decenni di distanza da quel giorno, però, a passare alla storia sono altri scatti, quelli realizzati da un semplice e “anonimo” fotografo di supporto, il freelance Arthur Burges. Festanti all’uscita dalla chiesa di St. Mary, a Newport, sorridenti in compagnia di amici e parenti, complici nel taglio della torte nuziale: sono sempre loro, John e Jacqueline, nelle ore più gioiose della loro storia d’amore.

Veterano della Seconda Guerra Mondiale, Burges era già morto quando i negativi di quelle immagini furono scovati nel 1993; giacevano sepolti da tempo in una camera oscura. “Sono solo 13 ma riuscire a ritrovarli è stato davvero una bella scoperta”, ha affermato Bobby Livingston, vicepresidente esecutivo della RR Auction, la casa d’aste di Boston che si occuperà della loro vendita.

Adesso, infatti, quelle preziose, e soprattutto inedite, testimonianze sono state rese pubbliche e, il prossimo 15 ottobre, andranno all’asta online. “Valgono migliaia di dollari”, ha spiegato Livingston. Un bell’affare, anche per chi le acquisterà.