Salma Hayek: «I capelli di mia figlia per dare una parrucca a un bimbo malato di cancro»

Salma Hayek e sua figlia Valentina (parismatch.com)
di Giacomo Perra
2 Minuti di Lettura
Lunedì 7 Dicembre 2015, 17:20 - Ultimo aggiornamento: 17:53

Tale madre, tale figlia. Valentina Henri-Pinault, primogenita del miliardario francese François e dell’attrice Salma Hayek, sembra aver ereditato dall’illustre genitrice non solo i tratti somatici.


Allo stesso modo della splendida interprete di “Desperado”, da sempre in prima linea nelle più disparate cause umanitarie, oltre che per un bel visino che tradisce le sue origini latine, la bambina, nove anni appena, pare spiccare infatti pure per sensibilità. Come sottolineato con fierezza dalla quarantanovenne star messicana sul suo profilo Instagram, la piccola ha deciso di rendersi protagonista di una bella iniziativa di beneficenza, subito premiata da centinaia di commenti e da migliaia di “like” social: “Si sta facendo crescere i capelli per tagliarli e donarli per fare una parrucca per i bambini malati di cancro. Questo è lo spirito del Natale”.

A sentire la Hayek, sposata con Pinault dal 2009, l’idea sarebbe partita proprio dalla stessa Valentina: “La sua chioma e lunga ed è molto difficile tutte le mattine pettinarla - ha raccontato la diva in un’intervista a “Paris Match” -. E poi è complicata da sopportare”. Perciò, ha aggiunto l’attrice, “aspetteremo che le cresca un po’ in modo da donare una buona quantità di capelli a un bambino malato”.

Impegnata soprattutto nel contrasto alla violenza di genere e nella battaglia contro qualsiasi tipo di discriminazione verso gli immigrati, negli ultimi anni la Hayek è balzata agli onori delle cronache anche per le sue tante e generose donazioni filantropiche: nel febbraio 2006, ad esempio, regalò 25mila dollari al Comune di Coatzacoalcos, sua città natale, e 50mila a quello di Monterrey per finanziarie compagne finalizzate a sensibilizzare l’opinione pubblica sul dramma degli abusi contro le donne. Non mancano poi i gesti da ricordare in favore dell’infanzia, - nel 2009 andò in Sierra Leone in missione per l’Unicef e per il tema dell’allattamento materno - piccoli grandi esempi, a quanto pare, apprezzati e subito messi a frutto dalla sua Valentina.