Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Richard Branson della Virgin cade dalla bicicletta: «Ho pensato di morire, il casco mi ha salvato la vita»

Richard Branson, incidente in bici Foto Virgin
di Luisa Mosello
2 Minuti di Lettura
Domenica 28 Agosto 2016, 17:32 - Ultimo aggiornamento: 30 Agosto, 19:41

Probabilmente ha piu dimestichezza con il cielo e l’etere Richard Branson il magnate della Virgin che invece a livello terra (e mare) se la cava meno bene. Tanto da rimanere vittima  in breve tempo di due incidenti. Dopo esser stato attaccato da uno squalo mentre nuotava nelle acque delle Isole Cayman, ha rischiato la vita ancora qualche giorno fa, in uno spettacolare incidente in bici mentre era in vacanza con la famiglia nelle Isole Vergini Britanniche. Era li per  partecipare alla Virgin Strive Challenge, competizione finalizzata alla raccolta fondi per Big Change, organizzazione no-profit sponsorizzata dalla stessa Virgin in programma in Italia all’inizio di settembre. Si stava esercitando ai pedali quando ha perso il controllo ed è caduto rovinosamente a terra.
 

 


«Ho pensato che stavo per morire -ha scritto sul suo blog-. Ho perso il controllo della bicicletta Stavo andando giù per una collina, verso la baia di Leverick, quando tutto ha cominciato a diventare scuro e mi sono imbattuto in un dosso sulla strada. Dopo, quello che ricordo è che sono stato balzato su dal manubrio e mi è passata tutta la vita davanti agli occhi .Il casco mi ha salvato la vita». Dopo la grande paura Brandson, 66 anni, è stato trasportato d’urgenza a Miami per esami e accertamenti del caso. E per fortuna se l’è cavata  con una vistosa ferita alla testa e alla spalla, danni ai legamenti e varie escoriazioni su tutto il corpo come domostrano le foto che lui stesso ha pubblicato sul web nel post-incidente. Ora spera di rimettersi presto e di poter partecipare insieme ai figli Holly e Sam e al nipote Noah, alla gara di mountain-bike  che, da tre anni, si svolge nel nostro Paese partendo dal monte Cervino per arrivare in Sicilia, sulla cima dell’Etna.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA