Miriam Leone e l'addio a Boosta dopo 4 anni: «A rinascere è una donna»

Martedì 18 Ottobre 2016
Davide Di Leo e Miriam Leone

MILANO – “La più lunga. Ma è finita da un anno”, Miriam Leone parla della fine della sua storia con Boosta del gruppo musicale “Subsonica”, al secolo Davide Di Leo, con cui è stata legata per oltre 4 anni: “Oggi sono completamente da un’altra parte – ha spiegato a “Vanity Fair” -  Una nuova Miriam, perché ritrovarsi single a trent’anni è diverso che a venti: a rinascere è una donna”.
 


Oltre alle serie tv, in quest’anno sarà nel cast di due film, Fai bei sogni di Marco Bellocchio e In guerra per amore di e con Pif: “È un ritorno alle origini. Sono nata a Catania, cresciuta tra Aci Castello e Acireale. E poi Flora mi ricorda mia nonna Angela. Nel 1943 aveva 20 anni e si doveva sposare con Giovannino, ma alla festa di fidanzamento si innamorò del cugino di lui, cioè di quello che poi è diventato mio nonno Angelo. Come Flora, fa parte di quella generazione femminile che è riuscita a fare rivoluzioni senza bandiere né cortei di piazza ma tra le pareti domestiche, per fuggire da amori combinati, padri padroni, sistemi. Donne che ammiro e che ringrazio”.
 


Ultimo aggiornamento: 19 Ottobre, 09:37