Ilaria D'Amico, 2 anni al commercialista furbetto: ha rubato alla giornalista oltre 1 milione di euro

Ilaria D'Amico, 2 anni al commercialista furbetto: ha rubato alla giornalista oltre 1 milione di euro
di Marco Carta
1 Minuto di Lettura
Mercoledì 11 Aprile 2018, 08:06 - Ultimo aggiornamento: 14:36

Una condanna a due anni e sei mesi. E una provvisionale di 50 mila euro in favore della vittima, la giornalista Ilaria D'Amico. Si è chiuso così ieri il processo nei confronti del commercialista Davide Censi, finito a giudizio dopo la denuncia della popolare presentatrice televisiva che, in seguito ad un accertamento della Finanza nel 2013, aveva scoperto di essere stata raggirata dal consulente di fiducia.

Secondo la procura, Censi, accusato di appropriazione indebita, a partire dal 2005 si sarebbe impossessato di circa un milione e trecentomila euro, soldi «consegnatagli dalla D'Amico in occasione delle varie scadenze tributarie - si legge nel capo d'imputazione - affinché fossero versate all'erario». Nel corso del processo Censi ha provato a difendersi: «Quei soldi erano i miei compensi». La sua versione, però, non ha convinto il giudice monocratico, che per il commercialista ha disposto, come chiesto dal pm Andrea Beccia, una pena a due anni e mezzo. «Come la maggior parte degli italiani non so fare un 740 - aveva spiegato Ilaria D'Amico nell'udienza dello scorso febbraio - Mi affidavo completamente a Censi, ma sono stata derubata e amministrata male. Cornuta e mazziata, insomma».
 

© RIPRODUZIONE RISERVATA