Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Cristina Parodi: "Tinto Brass mi chiamò per fare un film erotico"

Cristina Parodi
1 Minuto di Lettura
Martedì 13 Dicembre 2016, 09:59 - Ultimo aggiornamento: 10:15

Un retroscena piccante nella vita artistica di Cristina Parodi è stato svelato domenica sera, nel corso de L'Arena di Massimo Giletti, in onda su Rai1.

La nota giornalista televisiva è stata intervistata insieme alla sorella Benedetta, e non sono mancati i colpi di scena che nessuno si aspettava. Come ad esempio una telefonata ricevuta da Cristina da parte del re del cinema hard, Tinto Brass che, qualche anno fa, la voleva all'interno del suo cast.



"Ricevetti una telefonata da Tinto Brass. Ero convintissima che fossero i miei colleghi della redazione sportiva ad avermi fatto uno scherzo, per cui risposi al telefono con sufficienza. Solo dopo mi resi conto che era davvero lui al telefono. Mi proposero di fare un provino, ma rifiutai. E comunque mi voleva per un ruolo secondario, non per la parte della protagonista", ha ammesso Cristina Parodi.



Suo marito, Giorgio Gori, interpellato sull'argomento proprio da Giletti, non è sembrato per niente geloso: "Se l’avesse fatto, sarei andato a vederlo", ha ammesso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA