Barbara D'Urso indagata, la conduttrice colta di sorpresa: «Mai saputo»

Martedì 14 Aprile 2015 di Nicole Cavazzuti
7

Non c'è pace per l'esplosiva Barbara D'Urso, finita sul registro degli indagati della procura di Roma per violazione degli obblighi familiari. Tra l'altro, fonti ben informate affermano con certezza che la conduttrice di Mediaset avrebbe saputo della denuncia a suo carico solo attraverso la stampa. Ma facciamo un passo indietro, per ricapitolare: sembra che la D'Urso non abbia mai versato l'assegno mensile di mille euro dovuto al secondo marito, il ballerino Michele Carfora, da cui ha divorziato nel 2008 dopo un matrimonio durato quattro anni (2002-2006). E lui, di conseguenza, ha deciso di passare alle vie legali e ha sporto denuncia. Ma cosa dice la legge?

«Sono passati 40 anni dalla riforma del diritto di famiglia italiano, avvenuta con la legge del 19 maggio 1975», spiega al Messaggero l'avvocato Annamaria Bernardini de Pace. Tra le modifiche sostanziali apportate vi è stato il passaggio dalla potestà del marito alla potestà condivisa dei coniugi e l'eguaglianza tra coniugi. Detto ciò, tutt'ora in Italia sono pochissimi i casi di donne che pagano alimenti agli uomini. E le ragioni sono diverse: intanto, sono meno numerose le donne che guadagnano più degli uomini. Secondo, gli uomini con moglie ricche sono furbi, non si fanno scoprire se tradiscono e non si separano», spiega. Spetterà al pm Vincenzo Barba, che ha aperto il fascicolo, valutare se ci siano gli estremi per la violazione del reato previsto dall'articolo 570 del codice penale.

Ma quale destino attende Barbara D'Urso? «Andrei cauta nell'esprimere un giudizio. Mi sembra strano che Michele Carfora abbia ottenuto un assegno di solidarietà, perché il matrimonio è durato poco e di conseguenza il suo tenore di vita non è mutato molto. Senza contare che un noto settimanale, ai tempi, aveva immortalato pubblicamente il tradimento di lui, beccato a baciare in spiaggia una bella mora. Insomma, è essenziale per prima cosa verificare che ci sia davvero una sentenza a suo favore».

Ultimo aggiornamento: 15 Aprile, 08:02

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Con la febbre in aeroporto non si finisce in quarantena

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma