Germania, 18enne vende la verginità a un d'affari per 2 milioni: «Ora potrò studiare a Oxford»

Giovedì 13 Aprile 2017 di Federica Macagnone

L'idea le venne in mente quando vide "Proposta indecente". Alexandra Kefren aveva 15 anni e tanti progetti nel cassetto, primo fra tutti riuscire a studiare marketing a Oxford: un sogno quasi proibito per lei, romena con pochi soldi in tasca. Finito di vedere quel film prese la sua decisione: una volta diventata maggiorenne avrebbe venduto la sua verginità al miglior offerente per poter realizzare le sue aspirazioni. Ha aspettato pazientemente di compiere 18 anni e, alla fine dell'anno scorso, ha cominciato a farsi pubblicità: ora ha raggiunto il suo obiettivo dopo essersi rivolta alla "Cinderella Escorts", una società tedesca lanciata dal 26enne Jan Zakobielski, prima agenzia online al mondo ad aver avuto successo in questo campo. Il "colpaccio" è stato messo a segno pochi giorni fa, quando Alexandra, che aveva messo all'asta la propria verginità sul web, è riuscita a venderla per 2,3 milioni di euro a un ricco uomo d'affari di Hong Kong. Il 20% dell'incasso andrà all'agenzia per il lavoro di intermediazione, il resto alla ragazza. L'appuntamento tra i due in un hotel è già stato fissato e la ragazza verrà accompagnata dal personale dell'agenzia. Alexandra dice di aver già parlato con il suo cliente e di averlo trovato affabile.
 

 

Come aveva detto nel novembre scorso alla trasmissione tv britannica "This Morning", Alexandra utilizzerà quei soldi per i suoi studi, aiutare i gentitori e comprar loro una casa, anche se la questione non appare molto chiara: sembra infatti che i suoi siano rimasti allibiti per la scelta della figlia, abbiano smentito di essere in difficoltà economiche e ora minaccino di disconoscerla. «Ho avuto l'idea di vendere la verginità a 15 anni, dopo aver visto il film "Proposta indecente" - ha detto la ragazza - Perché donarla a un fidanzato che dopo poco ti lascerà? Meglio darla al miglior offerente. Gestire liberamente il proprio corpo viene ancora considerato un tabù. Io invece penso che ognuno dovrebbe avere il diritto di vivere come vuole». 

L'agenzia "Cinderella Escorts" viene gestita da Zakobielski direttamente dalla stanzetta in cui vive nella casa dei suoi genitori a Dortmund, in Germania: la sua attività è completamente legale. Sul sito ci sono dodici escort-girl e un paio di attrici porno che offrono i loro servizi, mentre le ragazze che mettono in vendita la loro verginità sono diventate otto, il doppio rispetto a un mese fa, ma molte in meno rispetto a quelle che si candidano. «Non accettiamo ragazze che non siano ancora mature e consapevoli - ha detto Zakobielski al quotidiano francese Liberation - Durante la nostra attività abbiamo ricevuto almeno 400 candidature ma ne abbiamo accettate poche: vogliamo essere certi che le ragazze agiscano in totale coscienza e autonomia e che dietro di loro non ci siano condizionamenti da parte di altre persone che le spingono a fare quella scelta». Per Zakobielski il 20% del ricavato dell'asta è la giusta ricompensa perché la sua agenzia non solo mette in contatto le ragazze con i migliori offerenti, ma le accompagna agli appuntamenti e si adopera per far sì che le transazioni economiche vadano a buon fine. Inoltre segue psicologicamente le candidate e richiede loro una visita medica per accertarne la verginità. 

Ultimo aggiornamento: 14 Aprile, 10:01

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La Roma di Max Pezzali: questa città è difficile, ma ci vivrei

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma