Tradimenti, meglio il fidanzato del parrucchiere: una donna su quattro tradirebbe il partner ma non il coiffeur

Mercoledì 22 Luglio 2015 di Giulia Aubry
L’annoso problema delle giovani donne di oggi è trovare l’uomo giusto? Macché il vero problema è trovare il parrucchiere giusto.



E quando lo hai finalmente trovato non lasciarlo e, soprattutto, non tradirlo mai più!

È questo quanto emerso da un’indagine di mercato condotta in Gran Bretagna dalla British Association of Beauty Therapist and Cosmetology, il cui scopo è creare un sistema di regolamentazione dell’industria della bellezza e della cosmesi, promuovendo la responsabilità sociale nel settore.

L’indagine ha coinvolto 2.173 giovani donne britanniche di età compresa tra i 18 e i 30 anni e con una relazione affettiva di almeno tre mesi nella propria vita. Alle partecipanti è stato chiesto quanto fosse importante per loro avere un rapporto di fiducia e reciproca conoscenza con il proprio parrucchiere.

L’82% ha posto la propria crocetta sull’opzione “molto importante”, e addirittura l’89% ha dichiarato che una volta trovato quello giusto, sarebbe rimasta fedele al proprio parrucchiere per sempre.



Un dato interessante e in qualche modo “divertente”, ma nulla a confronto con quello che emerge dalle risposte alla domanda successiva. Poste di fronte al dilemma su chi avrebbero tradito più facilmente tra il proprio partner e il proprio parrucchiere il 26% delle giovani (più di una su quattro) non ha avuto esitazioni: meglio fare le corna al propria partner.



Ed è probabile che, vincendo la timidezza e dimenticando per un attimo il proprio senso del pudore, il numero sarebbe stato ben più alto visto che quasi la metà delle intervistate ha dichiarato che “è molto più difficile trovare un buon parrucchiere che un buon compagno”. Il 65% di loro infatti non ha ancora trovato il coiffeur di fiducia e il 16% si è arreso al fatto che forse (come il principe azzurro o, ancora meglio in questo caso, come la fata turchina) non esiste.



Solo il 19% avrebbe trovato il suo Special One, il Mourinho dei capelli. Dunque Zohan non esiste. Il mitico parrucchiere interpretato da Adam Sandler nell’omonima (e divertentissima) pellicola di qualche anno fa, che sapeva unire l’abilità con le forbici (forse un po’ retrò) a quella “di bacino” rimane una chimera. Inesistenti o relegati nelle favole dark - dove comunque finiscono con l’essere puniti come in Edward Mani di Forbice di Tim Burton – i parrucchieri potrebbero essere i nuovi veri “principi azzurri” delle donne moderne. L'antidoto ai momenti di tristezza, l'elemento consolatorio per eccellenza. Più delle scarpe, che si possono acquistare anche online, di Carrie in Sex and the city. Più dei diamanti di Marylin Monroe.

E chissà che, di fronte a questi dati, a qualcuno non venga in mente di creare un meetic, un sito di incontri dedicato alle acconciature dove far scoccare l’amore perfetto tra le donne e i loro coiffeur.

Ultimo aggiornamento: 23 Luglio, 18:23

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma