Abbonamenti per navigare senza pubblicità: la svolta del tabloid tedesco Bild

Mercoledì 14 Ottobre 2015 di Stefania Piras
Se non vuoi la pubblicità, paga. Il gruppo tedesco Axel Springer ha deciso di bloccare i lettori che usano l’ adblocks sul sito del tabloid tedesco Bild.

Gli adblocks sono software in grado di bloccare i contenuti pubblicitari che partono all’inizio di un video sul web, funzionano anche su youtube e facebook. Non sono ben visti dagli editori: in Germania ci sono diverse cause pendenti contro questi programmi.



Il sito del tabloid più venduto d’Europa ha già 265 mila lettori abbonati e proporrà un mini abbonamento mensile di 2,99 euro per navigare senza pubblicità e alleggerire la navigazione . “Chi non disattiva gli adblocker o non paga non può vedere qualsiasi contenuto Bild.de, da ora in poi”, recita un comunicato dell’editore. Il modello offerto è quello “freemium” che prevede contenuti liberi e altri esclusivi a pagamento. Una ricerca interna al gruppo ha calcolato che oltre il 20% degli utenti che ricorre a software che bloccano i messaggi promozionali. Il punto è che quegli spot monetizzano i contenuti gratis su web.



Un ragionamento che fanno anche quelli di Spotify: consapevoli del fastidio che può provocare lo spot tra una canzone e l’altra, propongono un abbonamento senza pubblicità e solo musica. Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre, 12:01

LE VOCI DEL MESSAGGERO

L’asse Ficcardi–Cacciatore, la coppia che punta l’indice

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma