Vince 24milioni alla lotteria ma si dimentica di controllare i numeri, poi il colpo di fortuna

È successo nel New Jersey: il fortunato non aveva mai controllato la combinazione
di Rachele Grandinetti
2 Minuti di Lettura

Un biglietto vincente dimenticato nella taschina di una camicia. Giaceva lì, appeso in un armadio, l’accesso ad un jackpot di 24,1 milioni di dollari. Il signor Jimmie Smith era diventato ricco e non lo sapeva perché non si era mai preso il disturbo di controllare se, per caso, la sua combinazione fosse quella vincente. È successo nel New Jersey: «Mi sono sempre detto: “Li controllerò quando avrò tempo”», ha detto il 68enne alla Cnn senza considerare, però, che un’eventuale riscossione sarebbe stata soggetta a certi termini oltre i quali si perde il diritto al malloppo.

L’estrazione risale al 25 maggio 2016: la New York Gaming Commission sapeva che il biglietto vincente era stato venduto in una ricevitoria di New York City senza, però, avere mai ricevuto alcun cenno dal proprietario. Così, qualche mese fa, Gweneth Dean, direttore della Divisione Commissione della Lotteria, ha messo in giro la voce: «Invito per i giocatori di Lotteria di New York: controlla nelle tasche e sotto i cuscini del divano. Se hai questo biglietto vincente, non vediamo l'ora di incontrarti» ha dichiarato. Mr Smith si è improvvisamente ricordato di aver acquistato un biglietto rimasto piegato in un taschino. «Ho dovuto mettere la testa fuori dalla finestra e respirare aria fresca. Non riuscivo a credere che fosse vero». Baciato dalla fortuna e dal tempismo: sarebbero bastati due giorni in più perché Jimmie perdesse il diritto ad intascare la cifra. Cosa farà con tutto questo denaro? Dopo una lunga discussione in famiglia (che prevede nuovi round), per il momento ha scelto di ricevere il pagamento in 26 anni. 

Lunedì 16 Ottobre 2017, 18:39 - Ultimo aggiornamento: 18:43
© RIPRODUZIONE RISERVATA