Pupo e l'intervista 'intima': «Sesso con uomini e trans»

Venerdì 18 Marzo 2016
10
Pupo
ROMA - Pupo torna a far parlare di sé e delle sue abitudini sessuali. In un’intervista 'intima' e audace rilasciata durante il programma  di Radio 24 'La Zanzara'. Dopo aver parlato della sua ossessione per il sesso occasionale e delle due donne della sua vita ora confessa di essere andato a letto con uomini e transessuali. 

Il cantante non ha usato mezzi termini e si è sfogato liberamente: "Io sono qui per essere sincero. La verità è che ho avuto un periodo molto lungo di sesso compulsivo. Qualche volta c'è stata anche l'omosessualità. Attivamente, ma non conta niente. La passività, se ci pensi bene, è meravigliosa perché la stimolazione della prostata ti dà solo godimento. Il top per un uomo è fare l'amore, introdurre il membro eretto nella vagina e avere qualcosa che ti stimola la prostata da dietro. Questa è scienza. Non sono aperture moderne. I trans? È capitato. Ho anche sperimentato tecniche di masturbazione fantasiose fino allo stremo delle forze". Un accenno anche alle dimensioni: "Quanto ce l'ho lungo? Mi sono sempre misurato a occhio ma sono sproporzionato, diciamo tra i 15 e i 20 centimetri.


DUE DONNE NELLA SUA VITA Quando parla della moglie e dell'amante spiega: "L'amore ha vinto. L'eccesso ha ceduto anche se mi piace ancora, sono guarito trovando due donne meravigliose. Il sesso e il porno sono il veleno che – se usato in dosi piccole – fa ancora bene. Non tradisco le mie compagne perché non ho più voglia. La masturbazione? In piccole dosi si può ancora prendere in considerazione. Film porno? Qualche volta sì, vanno guardati per stimolo. Non uso il viagra perché non ne ho bisogno, piuttosto ho avuto bisogno di qualche stimolo da video pornografici. Patricia è la mia compagna, non è la mia amante. È stata una persona che ha contribuito in maniera fondamentale a darmi equilibrio. Anna, mia moglie, è stata straordinaria perché ha saputo starmi vicino anche sapendo delle mie problematiche. Io ho sofferto e oggi è meraviglioso raccontare queste cose con serenità. Sono bigamo? No, la bigamia è reato. Patricia e Anna non abitano insieme. Non voglio mancare di rispetto né a una né all'altra. Però vado a letto con tutte e due. Ho tre case: una a Roma, una a Firenze e una a Ponticino. Mi costa tantissimo tutto questo".
  Ultimo aggiornamento: 19 Marzo, 10:53 © RIPRODUZIONE RISERVATA