Noel Gallagher contro Adele: «Non mi piace per niente, fa musica per nonnette»

Giovedì 10 Dicembre 2015 di Giacomo Perra
Noel Gallagher (ilmessaggero.it)
“Adele? Le sue canzoni non mi piacciono per niente, penso che vadano bene per f*****e nonnette”. Parole e musica di Noel Gallagher, uno che, d’altronde, ai violini e alle sviolinate ha sempre preferito le chitarre e le schitarrate. Quelle potenti e, magari, come in questo caso, colorite da qualche brusco acuto.


“Se mi viene fatta una domanda, io do una risposta diretta”, ha poi specificato, intervistato da Music Feed, l’ex leader degli Oasis, precisando anche di non avercela solo con la ventisettenne cantautrice britannica - e su questo non avevamo dubbi - : “E' interessante - ha sottolineato con ironia Gallagher - che nessuno parli del mio amore per gli U2 o i Coldplay, ma così è. Ultimamente, l'unica di cui mi sia stato chiesto è Adele”.

E non è strano, considerato che col suo ultimo album 25, uscito solo qualche settimana fa, l’interprete londinese sta ottenendo un successo strepitoso. Un successo tale da aver già consegnato il suo lavoro più recente al guinness dei primati: con oltre 500mila preordinazioni negli soli Stati Uniti, infatti, 25 è diventato il disco più preordinato della storia. Di conseguenza, la domanda sorge spontanea: non è che il “cattivo” Gallagher provi un po’ di comprensibile invidia?

Chissà. Di certo, anche se così fosse, il cantante di Manchester non lo ammetterebbe mai. In ogni caso, a lui tutto questo clamore nei confronti di Adele appare assolutamente ingiustificato: “Non ne vedo il motivo”.

Ha una ragione ben precisa, invece, lo scalpore che l’interprete di Hello e una delle altre hit di 25, Million Years Ago, stanno suscitando in Turchia. Ad Ankara e dintorni, infatti, Adele è accusata dai critici musicali di aver copiato la melodia del suo brano da quella di un pezzo del 1985 - Acilara Tutunmak - di Ahmet Kaya, cantautore di origine curda morto in Francia nel 2000. “Non credo che una persona in cima al mondo si abbasserebbe a fare una cosa del genere - ha affermato al quotidiano Posta la vedova del defunto artista -. Ma se lo ha fatto consapevolmente, allora, questo sarebbe un furto". Ultimo aggiornamento: 19:32

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Nel bagno delle donne il messaggio che gli uomini non scriverebbero mai

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma