Effetto Hollywood, scoppia la coppia: anche Affleck e Jennifer si lasciano

Effetto Hollywood, scoppia la coppia: anche Affleck e Jennifer si lasciano
di Flavio Pompetti
4 Minuti di Lettura
Giovedì 2 Luglio 2015, 05:51 - Ultimo aggiornamento: 14:18

NEW YORK - Il barometro segna alta pressione a Hollywood in questa estate arida e rovente, e le star mostrano i segni della tensione. Ben Affleck e Jennifer Garner hanno confermato con un comunicato congiunto martedì sera, quanto le cronache gossip insinuavano da mesi, e cioè che il loro matrimonio che durava da dieci anni è finito, e che chiederanno il divorzio. Due anni fa, al momento di accettare l'Oscar per il film Argo, Affleck aveva ringraziato la moglie: «Sono dieci anni che rinnoviamo questo prezioso regalo di Natale - aveva detto - e che accettiamo di lavorare a questo cantiere sempre aperto».

Il peso dei lavori in corso alla fine si è fatto sentire. La coppia promette che gestirà la fase di separazione con rispetto ed amore, e chiede privacy per i tre figli che sono nati dall'unione: Violet di 9 anni, Seraphine di sei e Samuel di tre anni. «Queste sono le prime e ultime parole che intendiamo pronunciare sulla vicenda» hanno scritto. Sul tavolo resta un patrimonio di 150 milioni di dollari che gli avvocati e i consulenti ingaggiati per agevolare la transizione dovranno ora aiutare a dipanare. Affleck ha tentato fino all'ultimo momento di negare i dissapori che affliggevano il rapporto, ma i bene informati giurano che i due non vivevano insieme da almeno dieci mesi.

ALTI E BASSI

La loro storia d'amore aveva entusiasmato i fan nel 2003 quando Ben e Jennifer si erano ritrovati sul set del film Daredevil, due anni dopo il primo incontro, sempre sotto i riflettori per le riprese di Pearl Harbor. Ben era in piena crisi nel rapporto con Jennifer Lopez, la Garner aveva appena divorziato dal primo marito, l'attore Scott Foley. La proposta di matrimonio venne il giorno del compleanno dell'attrice, le nozze furono celebrate alla fine di giugno del 2005. Ben ha trovato nella moglie, nata in un umile famiglia dell'Oklahoma ed emersa dalla gavetta del teatro, la volontà di lottare, e ricostruire una carriera che era in fase discendente, e che ha avuto proprio in Daredevil il momento più basso. Al botteghino il film incassò 167 milioni di dollari, una cifra di tutto rispetto, ma la critica lo accolse come una delle prestazioni da dimenticare per Affleck, e l'attore ha finito per accettare quel giudizio.

Con Garner al suo fianco, Ben ha dato voce alla vocazione per l'attivismo politico che aveva ereditato in famiglia. È tornato a scrivere, poi a dirigere i film nei quali era coinvolto a cominciare da Gone Baby Gone del 2007, per finire con il trionfo di Argo. Alle sue spalle c'era la serenità del rapporto domestico con la moglie, che oggi è arrivato al capolinea, così come ad aprile si era concluso un altro matrimonio che durava da dieci anni: quello tra Gwyneth Paltrow e Chris Martin, il frontman dei Coldplay che l'aveva impalmata dopo la fine del tormentoso rapporto con lo stesso Ben Affleck.

INNAMORAMENTO

La notizia della più recente rottura di Hollywood arriva a due settimane da un'altra fine clamorosa: quella del rapporto tra il pluri-divorziato Sean Penn e la pluri-premiata Charlize Theron, maturata, si dice, tra i fiumi di champagne del recente festival di Cannes. Sean ne era ignaro fino all'ultimo momento, e in un'intervista pubblicata su Esquire lo scorso dicembre si era dichiarato talmente innamorato da stare meditando il terzo matrimonio dopo il fragore del divorzio da Madonna, e dopo le complicazioni di quello con Robin Wright, con la quale aveva avuto due figli. Ad aprile l'armonia del rapporto sembrava intatta: era apparsa una foto rovente che ritraeva Sean e Charlize avvinghiati sulla battigia della spiaggia di Malibù ad un passo dal mare, quasi un remake della scena tra Burt Lancaster e Deborah Kerr in Da qui all'Eternità. È stata l'attrice-modella sudafricana a decidere la fine, così come ancora una volta una donna, Bristol Palin, figlia della ex governatrice e candidata presidenziale Sarah Palin, a dichiarare finita la storia d'amore e i fiori d'arancio programmati tra due settimane con l'ex pluridecorato marine Dakota Mayer.

La notizia è su tutti i media americani perché per la seconda volta umilia l'ambizione di Bristol di presentarsi al pubblico come la paladina della continenza sessuale, testimonial delle associazioni conservative che promuovono il ritorno al rigore della famiglia tradizionale. Insieme all'annullamento del matrimonio, Bristol ha dovuto annunciare che è per la seconda volta incinta. La lista delle coppie che scoppiano sotto il caldo dell'estate si chiude con la rottura consumata in sordina tra Emma Stone e il suo beau Andrew Garfield, e quella altrettanto misteriosa tra Cara Delevigne e la sua musa cantante rock Annie Clark, conosciuta con lo pseudonimo di St. Vincent.