Lo chef stellato Giancarlo Morelli si lamenta dei clienti su Instagram: bufera sui social

Lunedì 13 Agosto 2018

Lo chef stellato Giancarlo Morelli su Instagram si lascia andare ad un lungo sfogo contro ....i clienti dei ristoranti stellati. Ebbeni si, quello che può sembrare in un primo momento un qualcosa di paradossale è realmente accaduto. E, forse ancor più paradossalmente, è proprio lui in prima persona a raccontare l'episodio che ha fatto sorgere una riflessione che ha acceso una lunga discussione sui social, e che sembra dividere clienti e ristoratori in maniera piuttosto netta.  
 

 

. Vi racconto una storia. Ieri sera dopo il servizio, sono andato a cena da un collega, per staccare un po’ la testa e riposarmi. Accanto a noi c’era un tavolo di clienti, che parlavano ad alta voce, quindi impossibile non origliare. Una di delle lamentele che ogni tanto si sentono nei ristoranti come i nostri ... quelli di un certo livello. Dopo la cena chiedono il conto. Si lamentano con il direttore perché il prezzo è troppo alto ! A questo punto mi sorge spontaneo domandarmi ... Ma il rispetto per il lavoro altrui dove è andato a finire ??? Primo ... chi ti ha chiesto di venire ? Secondo ... quando hai ordinato non hai visto i prezzi ? Sono tutti lì elencati sotto ogni pietanza Terzo ... noi ti diamo un servizio che pochi offrono ... gente preparata e professionale, regolarmente assunta, per la quale paghiamo le tasse e diamo uno stipendio. Se vieni da noi perché abbiamo qualcosa in più degli altri improvvisati, un esperienza lunga una vita, professionalità, preparazione, tecnica, la nostra materia prima è di altissima qualità, le nostre cucine professionali, pulite e all’avanguardia. Paghiamo le tasse, abbiamo controlli sanitari quotidiani, siamo in posti bellissimi, facciamo ricerca, studiamo e lavoriamo , quando la maggior parte della gente è in vacanza, dietro a stufe accese, in cucine a 50 gradi di temperatura. I prezzi dei nostri piatti non sono inventati ... sono studiati a tavolino, dietro il costo di ogni piatto c è il nostro lavoro, le spese di gestione, lo stipendio dei ragazzi, la materia prima e tanta fatica Ma quando uno compra un vestito nuovo , che fa ?! Prima lo indossa e poi dice che è caro ?! Abbiate rispetto per chi lavora, lamentarsi del prezzo dopo aver mangiato è una mancanza di rispetto e considerazione

Un post condiviso da Giancarlo Morelli (@giancarlo_morelli) in data:

Il post di Morelli raffigura una banconata da cinquanta euro. Insomma, si parla dei prezzi, da molti ritenuti eccessivi, dei ristoranti stellati. Il racconto dello Chef comunque è dettagliato, vale la pena di leggerlo. Morelli racconta quello che è accaduto nel ristorante di un collega

Vi racconto una storia. Ieri sera dopo il servizio, sono andato a cena da un collega, per staccare un po’ la testa e riposarmi.  Accanto a noi c’era un tavolo di clienti, che parlavano ad alta voce, quindi impossibile non origliare. 
Una di delle lamentele che ogni tanto si sentono nei ristoranti come i nostri ... quelli di un certo livello.
Dopo la cena chiedono il conto. Si lamentano con il direttore perché il prezzo è troppo alto ! 

E' a questo punto che Morelli si lascia andare ad una riflessione che scatena le reazioni di alcuni follower nonché clienti dello chef.

A questo punto mi sorge spontaneo domandarmi ... Ma il rispetto per il lavoro altrui dove è andato a finire ???
Primo ... chi ti ha chiesto di venire ?
Secondo ... quando hai ordinato non hai visto i prezzi ? Sono tutti lì elencati sotto ogni pietanza
Terzo ... noi ti diamo un servizio che pochi offrono ... gente preparata e professionale, regolarmente assunta, per la quale paghiamo le tasse e diamo uno stipendio.
(...) I prezzi dei nostri piatti non sono inventati ... sono studiati a tavolino, dietro il costo di ogni piatto c è il nostro lavoro, le spese di gestione, lo stipendio dei ragazzi, la materia prima e tanta fatica 

E poi una conclusione ancora più forte. 

Ma quando uno compra un vestito nuovo , che fa ?! Prima lo indossa e poi dice che è caro ?! Abbiate rispetto per chi lavora, lamentarsi del prezzo dopo aver mangiato è una mancanza di rispetto e considerazione​
 

 

Ovviamente sotto al post di Giancarlo Morelli, le reazioni non si sono fatte aspettare. C'è chi ha fatto notare come spesso, anche nei ristoranti stellati, a dispetto di un prezzo molto alto ci siano comunque delle defaillance che non sono ammissibili in certi locali. 

Certamente, scorrendo gli innumerevoli commenti, non si può non notare come in maniera compatta chef e ristoratori si schierino contro i loro clienti. Un po' tutto il mondo dei ristoratori sembra essere convinto che i propri clienti non siano proprio il massimo dell'intelligenza o dell'eleganza; sostanzialmente vengono etichettate come persone che non sono in grado di capire la quantità di lavoro e di valore dietro un piatto servito. 

Molto più probabilmente, da una parte e dall'altra, ci si concentra sul proprio punto di vista, evitando di vestire i panni del cliente, quando si è chef, o del ristoratore, quando ci si siede a mangiare. 
 

Ultimo aggiornamento: 15:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma e i turisti ignoranti

di Pietro Piovani