Incastrato tra le reti, il triste destino dello squalo: lo liberano, ma il finale è drammatico

Mercoledì 27 Dicembre 2017 di Remo Sabatini
19
Incastrato tra le reti, il triste destino dello squalo: lo liberano, ma il finale è drammatico
Avevamo già visto all'opera le Monster Boats, le Navi-Fortezza da pesca che setacciano gli oceani in lungo e in largo. Immense. Tanto che soltanto una di queste, può catturare centinaia di tonnellate di pesce in una volta sola. Così, molte specie marine che, fino a pochi decenni fa, proliferavano, oggi fanno fatica a riprodursi, crescere, sopravvivere. Inutile sottolineare la selettività di questo tipo di pesca. Tra le maglie di quelle reti infinite, infatti, capita di trovare di tutto e di tutte le dimensioni. Certe volte, però, si esagera. 
 


Come nel caso di questo incredibile e drammatico filmato che mostra i momenti finali di una "pescata" finita male. Uno squalo gigantesco che finisce nelle reti non è qualcosa di così raro come comunemente si crede. Riprese video che documentino l'accaduto lo sono molto di più. Per questo, la scena della pseudo "liberazione" dello squalo, probabilmente già morto, è eccezionale, seppure in tutta la sua drammaticità. 
Grosso come un pullman, lo squalo, nulla ha potuto contro i mezzi della pesca moderna. Sfinito, moribondo e all'asciutto sul ponte, è stato ributtato in mare insieme a parte del pescato commerciale. 
Ennesima vittima di una folle corsa all'accaparramento delle risorse marine, ormai prossime all'esaurimento. Ultimo aggiornamento: 17:26 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Termini, la brutta cartolina della fila chilometrica per i taxi

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma