Coccodrillo afferra mamma e figlio di 5 mesi: «Sbranati davanti a una folla di persone»

Coccodrillo afferra mamma e figlio di 5 mesi: «Sbranati davanti a una folla di persone»
di Silvia Natella
Ennesima aggressione ai danni dell'uomo da parte di un coccodrilo in Uganda. Le autorità del luogo hanno sconsigliato i luoghi frequentati dai cosiddetti alligatori "mangia uomini" dopo che uno di loro ha ucciso e sbranato una donna, Jesca Kabiira, e suo figlio di cinque mesi. L'attacco è avvenuto sulle sponde del lago Albert venerdì scorso.

«Stiamo avvisando le persone di evitare le aree dove si trovano questi coccodrilli "mangia-uomini"», ha fatto sapere il portavoce dell'Autorità per la fauna selvatica ugandese. Secondo quanto riporta l'Independent, gli altri abitanti del villaggio hanno cercato inutilmente di salvare la donna e il piccolo. «Non c'è stato niente da fare, il coccodrillo era già sparito in acqua con il corpo della madre», hanno dichiarato dei testimoni oculari.
La donna, una residente del distretto di Kagadi, era andata a prendere dell'acqua con il suo bambino quando è stata sorpresa da un coccodrillo. 

La convivenza tra uomo e coccodrillo non è sempre facile nel Paese africano: sabato un esemplare del peso di 700 chili, accusato di aver ucciso e mangiato cinque persone negli ultimi cinque anni, è stato abbattuto sulla sponda orientale del Lago Vittoria, ma sembra che gli attacchi siano in aumento.
I rettili rimangono nelle zone di allevamento del pesce, ma quando il cibo diminuisce arrivano in superficie e attaccano gli umani. I corpi della donna e del bambino non sono ancora stati recuperati.

 
Martedì 4 Settembre 2018 - Ultimo aggiornamento: 05-09-2018 19:24

© RIPRODUZIONE RISERVATA

COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti
  • 385
QUICKMAP