Valentina Vignali e quella battuta su Auschwitz: è bufera sui social. Poi le scuse

Mercoledì 7 Novembre 2018
Valentina Vignali e la battuta su Aushwitz: è bufera sui social

Valentina Vignali finisce nell'occhio del ciclone. Il motivo? Una battuta infelice su Auschwitz, che offende la memoria di chi ha vissuto l'orrrore dei campi di sterminio, in una sua storia Instagram. Nel breve video la bella influencer, dopo aver promosso prodotti dietetici, precisa di non seguire una «dieta Auschiwitz», inquadrando un armadietto della cucina pieno di cibo. Il riferimento al campo di concentramento in Polonia ha fatto infuriare molti utenti di Instagram, che hanno immediatamente stigmatizzato le parole della Vignali. Immediata la risposta della modella e giocatrice di basket, che cancella il post incriminato e scrive: «Ho usato un termine improprio con leggerezza e mi spiace se è stato offensivo.Sicuramente non era mia intenzione, dato che quest'estate invece che andare a Ibiza sono stata in Austria in vacanza a vedere tra tante cose anche i campi di concentramento».

Daniele Regard, esponenente della comunità ebraica romana, ha scritto, sul suo profilo Facebook: «Oggi parlando di diete, la Vignali ha tirato fuori questo commento da vomito. Il problema non è solo la sua totale ignoranza becera, ma che giovanissimi che la seguono leggano una cosa simile, banalizzandola. Ecco signorina Vignali, spero che le arrivi questo messaggio: ad Auschwitz le persone morivano di fame perché trattate peggio delle bestie. Erano lì per il solo fatto di essere considerate diverse. Lei non lo sa o forse lo sa ma è così idiota da usare Auschwitz per farsi pubblicità. Spero con tutto il cuore che chi la segue non la prenda come esempio perché quello che manda è un messaggio drammaticamente sbagliato. Influencer de che?».
 

 

Ultimo aggiornamento: 8 Novembre, 00:47 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

“Chi era Trilussa?”: cosa rispondono i ragazzi di Trastevere

di Veronica Cursi