Theo Hernandez, pitbull scappa dalla sua villa a Como e uccide un cagnolino

Si cercano testimoni

Theo Hernandez, pitbull scappa dalla sua villa a Como e uccide un cagnolino
3 Minuti di Lettura
Domenica 20 Febbraio 2022, 17:31

Theo Hernandez nei guai. Un pitbull scappato dalla villa di Guanzate (Como) in cui vive il difensore francese insieme alla compagna Zoe Cristofoli, ha assalito e ucciso un cagnolino di piccola taglia, un pinscher, che la padrona stava portando al guinzaglio lungo la strada. La vicenda è stata denunciata sui social dalla nipote della donna, che cerca testimoni dell'avvenuto.

La denuncia della donna, aggredita con il cagnolino al guinzaglio 

Il fatto risale a venerdì pomeriggio ed è avvenuto all'esterno della villa in cui vive il calciatore francese. Secondo il racconto della padrona, una donna di 74 anni del paese, mentre camminava con al guinzaglio Milo, cagnolino di sette anni, razza pinscher, si è aperto il cancello della villa per fare passare l'auto di un collaboratore. Approfittando dell'apertura del cancello, dal giardino sarebbe uscito un pitbull che ha subito preso di mira il cagnolino.

Appello sui social per cercare testimoni dell'incidente

Secondo quanto riportato dal quotidiano La Provincia di Como, la nipote della vittima, Patrizia Gini, ha scritto un post sui social raccontando l'avvenuto e per cercare testimoni dell'incidente: «Mia zia e mio zio sono ancora molto spaventati. Milo era tenuto al guinzaglio dalla zia mentre passeggiavano in via Manzoni. Quando hanno aperto il cancello per far entrare un’auto, il cane si è diretto verso di loro. La zia ha preso subito in braccio Milo e l’ha tenuto sopra la testa, ma il pitbull gli è saltato addosso e l’ha fatta cadere per terra e ha tentato di strapparle la giacca. Si è rialzata, ha lanciato Milo su un’auto in sosta, ma il pitbull, si è avventato sul cagnolino» . Ora la nipote cerca testimoni, con l'intenzione di rivalersi in qualche modo per i danni subiti dall'anziana zia e per la perdita dell'animale. Il cui proprietario rischia di dover rispondere di malgoverno di animale. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA