INSTAGRAM

Riki dopo gli insulti omofobi: «Ho sbagliato, ma se dicono a me "checca isterica" nessuno si lamenta»

Martedì 11 Febbraio 2020
Riki dopo gli insulti omofobi: «Ho sbagliato, ma se dicono a me

Riki chiede scusa, a modo suo. Dopo le polemiche per gli insulti omofobi ai danni di Davide Misiano, definito dal cantante «checca frustrata», l'ex allievo di Amici di Maria De Filippi corre ai ripari con una storia Instagram. Riki ha rivelato di essere stato a sua volta vittima di bullismo e omofobia, ma non perde la vena polemica: «Ho sbagliato, "checca isterica" se viene detto a me va bene e nessuno può lamentarsi, se lo dico io a chicchesia succede il putiferio».

LEGGI ANCHE Da Riki, ultimo a Sanremo, insulti omofobi ad un commentatore: «Checca e frustrato, io bello e intelligente»
 


E aggiunge: «Ieri sicuramente sono caduto nella provocazione: capita di sentirselo dire da amici, di dirlo, di usarlo con altri significati, ma sui social ha un altro suono, un altro peso e capisco che può offendere. Se qualcuno si è sentito offeso mi dispiace, io non sono omofobo, ma credo che intorno a questo argomento ci sia tanta ipocrisia». Riki si scusa, ma non indietreggia. Sui social la polemica non si ferma: secondo molti utenti Riccardo Marcuzzo - questo il suo vero nome - con questa storia Instagram avrebbe addirittura «peggiorato la sua posizione».

Ultimo aggiornamento: 18:14 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Che cosa fa litigare i negozianti e i padroni dei cani

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma