La Spezia, campane a morto
per la presentazione
di un libro di Casapound

Domenica 19 Maggio 2019
LA SPEZIA  Non si placano le polemiche alla Spezia per la presentazione di un libro del candidato alle Europee di CasaPound, Marco Mori, e la protesta di un parroco che in concomitanza con l'evento ha suonato le campane della chiesa a morto. «La Sinistra della Spezia chiede a gran voce le dimissioni immediate del sindaco Pierluigi Peracchini». Lo si legge in un comunicato, che si va ad aggiungere alla voce espressa dalle opposizioni consiliari, della lista La Sinistra in merito all'autorizzazione concessa dal Comune della Spezia per la presentazione del libro edito da Altaforte, vicina a CasaPound, in una sala intitolata a un antifascista. Hanno protestato ieri, contemporaneamente all'evento, oltre 500 persone che sono scese in piazza. La Sinistra parla di «sfregio» alla storia antifascista della città. A sostegno del sindaco si esprime il consigliere comunale Fabio Cenerini, capogruppo per Forza Italia - Lista Toti. «Il sindaco sta subendo uno scandaloso attacco di una becera sinistra: i soliti comunisti antidemocratici che non accettano i disastri elettorali che collezionano nelle urne. Chiedano scusa». Critica verso gli attacchi al sindaco e al suono a lutto delle campane la senatrice spezzina della Lega Stefania Pucciarelli. «Una carnevalata alla quale mi stupisco un sacerdote si sia prestato. Avrei voluto sentire le campane suonare a morto quando Mario Monti è diventato Presidente del Consiglio e ha iniziato a smantellare i diritti sociali dei lavoratori oppure quando è stata votata la Legge Fornero Ultimo aggiornamento: 22 Maggio, 20:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

La doppia vita dei prof? Basta andare sui social

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma