Incinta di 38 settimane partorisce in aereo e chiama la figlia "Cielo"

Lunedì 2 Dicembre 2019 di Giampiero Valenza
Nereida Araujo con la figlia Sky

Nasce su un aereo, e la mamma non ha esitato nel chiamarla "Cielo", per ricordare il luogo dove è iniziato il suo travaglio. Il fatto è accaduto mercoledì scorso sull'American Airlines in volo da Tampa, in Florida, e diretto a Charlotte, nella Carolina del Nord. La piccola, ora, ha nel suo nome quell'esperienza tra le nuvole: si chiama, infatti, Lizyana Sky Taylor.  

Partorisce nella toilette di un aereo di linea low cost e scompare: nulla da fare per il bimbo in Sud Africa

Parto a bordo: la piccola Kadiju nasce in aereo con l'aiuto delle hostess

Secondo quanto riporta il quotidiano statunitense Usa Today, la donna, Nereida Araujo, era incinta di 38 settimane ed era stata autorizzata a volare sia dalla compagnia aerea sia dal suo medico. Ma in volo c'è stata la rottura delle acque: "Stavo dormendo quando ho sentito bagnato", ha detto. "A quel punto ho svegliato subito mio marito, che viaggiava accanto a me”, ha spiegato.

Al settimo mese di gravidanza partorisce in aereo a 10mila metri di quota

Il viaggio non era molto lungo (il tragitto tra Tampa e Charlotte viene fatto in un'ora e 39 minuti di volo). L'American Airlines ha richiesto l'aiuto del personale medico una volta in aeroporto e insieme ai vigli del fuoco hanno contribuito alla nascita della piccola proprio nell'aereo. Diventato, in quel momento, una sala parto. Nereida, sulla sua pagina Facebook, ha ringraziato tutti coloro i quali hanno contribuito a far nascere la piccola "Cielo", tra cui l'infermiera che era a bordo e che l'ha assistita. "Mi ha fatta sentire amata e speciale", scrive.


La mamma con la piccola Sky

Intanto, su Gofundme.com la neomamma ha raccontato la storia che l'ha spinta a volare in quel momento, per avviare una raccolta di fondi. L'obiettivo di quel viaggio era trascorrere la Festa del Ringraziamento con la nonna Shirley, a cui era stato diagnosticato un cancro e che ha ritenuto che quella "sarebbe stata la sua ultima cena del Ringraziamento con i nipoti e i pronipoti". 

Ultimo aggiornamento: 20:50 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

«Eeeee Macarena!»: la foto che mostra quanto è complicato vivere a Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma