Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Oscar 2022, ai candidati il pacco omaggio da 140mila dollari. Bufera sul web: «Potevano darli all'Ucraina»

Oscar, ai candidati il pacco omaggio da 140mila dollari. Bufera sul web: «Potevano darli all'Ucraina»
3 Minuti di Lettura
Lunedì 28 Marzo 2022, 17:40 - Ultimo aggiornamento: 29 Marzo, 09:11

Viaggi, trattamenti beauty (tra cui la liposuzione), prodotti firmati e perfino un appezzamento in Scozia. Una "gift bag" (borsa regalo) da 140mila dollari è stata distribuita ai nominati agli Oscar. Il gentile presente è un classico degli Oscar: dopo gli ultimi due anni di pandemia però questo sembra essere tornato in versione ancora più deluxe di prima. 

Will Smith, il figlio Jaden difende il padre su Twitter: «È così che facciamo». E scoppia la polemica

Alopecia, cos'è la malattia autoimmune di cui soffre Jada Pinkett Smith e come si cura

Il contenuto 

All'interno della "busta", per esempio, troviamo (secondo quanto riportato dalla Cbs): un soggiorno di tre notti in un castello scozzese (del valore di 50mila dollari), un altro di 4 notti al Golden Door Resort in California (15mila dollari), un piccolo appezzamento scozzese con tanto di titolo di Lord o Lady di Glencoe. Ma visto che anche l'occhio vuole la sua parte, ecco un buono da 12mila dollari per una liposuzione con il chirurgo dei vip Thomas Su e 10mila dollari di trattamenti di ringiovanimento dal dottor Vasyukevich. Si è pensato anche ai periodi di crisi esistenziale con una sessione di life coaching da 1200 dollari, sempre se non si vuole pensare a rinnovare casa con il buono da 25mila dollari. 

Peccati che molti degli spettatori si siano ribellati a tanto lusso vista la situazione in Ucraina, dove i cittadini in fuga vedono le proprie case distrutte e i propri cari uccisi. Un controsenso "spaventoso" e "imbarazzante" secondo molti: «i fondi sarebbero dovuti andare in beneficenza per la guerra», si sono ribellati i social. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA