Scala dei Turchi, Michelle Hunziker si difende: «Non c'erano cartelli, ero in buona fede»

Domenica 23 Agosto 2020

Michelle Hunziker si difende. Dopo gli attacchi per la foto pubblica insieme a sua figlia Aurora, la conduttrice di Striscia la Notizia ha scritto un comunicato pubblicato direttamente sulla sua pagina Facebook: «Assolutamente in buona fede, arrivando dal mare con una persona locale, la quale ci dava indicazioni, ci siamo attenuti tutti alle regole stando al di là della recinzione, la quale delimita in maniera evidente l’area sequestrata della Scala dei Turchi. Solo ora ho appreso che l’intera Area è sottoposta ad un’ordinanza di interdizione per rischio frane. Venendo da mare non ci sono cartelli visibili che indicano tale divieto. Comunque colgo quest’occasione (nessun male vien per nuocere) per sottolineare l’importanza di quest’ordinanza! La scala dei turchi è meravigliosa, andate a vederla tutti dal mare o dalla spiaggia Punta Majata!!  Un bacio grande dalla sottoscritta che alla fine fa volentieri da faro alle problematiche burocratiche!»

VIDEO Scala dei Turchi, gioiello siciliano

Polemica rientrata dunque? C'è bisogno di ancora un po' di tempo per capirlo. La vicenda è stata amplificata dai social dove mamma e figlia sono particolarmente attive. Michelle Hunziker aveva postato la foto incriminata mentre si trovata sulla scogliera di marna bianca della Scala dei Turchi. Per questo motivo la Capitaneria aveva avviato verifiche mirate sull'episodio. La conduttrice, in vacanza con la famiglia fra Realmonte e Agrigento, aveva provato a chiarire che si trovava «fuori dalla zona recintata e vietata». La scogliera è, dalla fine di febbraio scorso, sotto sequestro su disposizione della Procura di Agrigento, per motivi di sicurezza a causa dei distacchi già registratisi e per il rischio crolli. La Capitaneria - stando a quanto viene reso noto - ha avviato verifiche mirate sulle fotografie e sul punto esatto in cui sono state scattate.

Ultimo aggiornamento: 20:56 © RIPRODUZIONE RISERVATA