Marta Daddato, esce 'Bordello': «Un inno alla libertà. Il futuro nella musica? Ci ho sempre creduto»

Giovedì 14 Maggio 2020
video

L'8 maggio è uscito Bordello, il primo singolo di Marta Daddato rilasciato dopo la firma con Polydor/Universal Music. Non è passato molto tempo dal debutto della rapper romana (la città l'ha influenzata tantissimo, ci rivela) sui social, eppure la dimostrazione che - se si procede a denti stretti e con convinzione - i risultati arrivano, è sotto gli occhi di tutti. Dagli esordi su Musical.ly (diventato poi Tik Tok) son trascorsi appena cinque anni, eppure in questo tempo Marta ha accumulato follower e attenzioni. «Io mi ispiro molto a ciò che ascolto. Ho iniziato ascoltando Nicki Minaj e Drake. So che con il rap riesco a esprimermi al meglio. - ci rivela in video collegamento su Zoom - Il mio mood è fondamentale in ciò che scrivo. Le canzoni tristi però non mi piace pubblicarle perché voglio trasmettere positività. I brani come Bordello, non a caso, nascono dalla voglia di esprimere la libertà. Bordello è proprio un inno alla libertà».
LEGGI ANCHE: Marta Daddato, da TikTok a Universal: «Non mi fermo qua»

© RIPRODUZIONE RISERVATA