COVID

Maradona, La Vita in Diretta chiude il collegamento con Napoli. Ira Matano: «Troppi assembramenti»

Giovedì 26 Novembre 2020
Maradona, assembramenti a Napoli e La Vita in Diretta si scollega. Matano: «Non esiste»

Maradona, Le immagini degli assembramenti a Napoli lo hanno fatto scattare, per non dire infuriare. Fa discutere la reazione del conduttore tv Rai Alberto Matano che ha chiuso all'improvviso il collegamento e si è infuriato durante la trasmissione La Vita in Diretta: «Questo non deve più accadere...». Oggi, nel programma di Rai1 si è tornati a parlare della morte improvvisa di Diego Armando Maradona. Il conduttore si è collegato in diretta con l'inviata Antonella Delprino che si trovava a Napoli, fuori allo stadio San Paolo.

 

Maradona, licenziato dipendente pompe funebri per fotografia accanto alla bara

Video

Gli assembramenti di tifosi che ci sono vicino il San Paolo fanno infuriare Alberto Matano che chiude il collegamento. Ha ordinato di chiudere il collegamento con Napoli per non assistere e divulgare, inerme, le immagini di persone troppo ravvicinate senza protezioni anti Covid. E così ha sbottato: «Scusa Antonella, torno in studio anche perché vedo che lì ci sono molti ragazzi senza mascherina. Questo non deve accadere, non voglio fare il censore di nessuno. Stiamo raccontando il ricordo di Maradona ma quell’assembramento senza mascherine che stiamo vedendo non lo voglio vedere. Togliamo il collegamento da Napoli per favore, non è una cosa che possiamo documentare in questo momento, non esiste davvero che si possa vedere questo. Capisco il ricordo, ma dobbiamo ricordarci che siamo nel pieno di una pandemia e dobbiamo stare tutti molto attenti».

Alberto Matano è tornato a collegarsi con Napoli un'ora più tardi, quando la situazione si è un po' tranquillizzata. L'epidemiologa Stefania Salmaso commenta: «Ci stanno levando tutto, gli abbracci, il contatto fisico. La gente ha bisogno di esternare. Rischiamo di scontarla tra dieci giorni, è un grande rischio».

Ultimo aggiornamento: 27 Novembre, 08:18 © RIPRODUZIONE RISERVATA