Lino Banfi e il dolore per la moglie malata: «Sognavamo una crociera insieme, ma non è più possibile»

Mercoledì 29 Maggio 2019
2
Lino Banfi e il dolore per la moglie malata: «Sognavamo una crociera insieme, ma non è più possibile»

Attore, comico, sceneggiatore, nonno più famoso di Italia e da quest'anno anche membro della commissione italiana all'UNESCO. Lino Banfi, che a Luglio compirà 83 anni, intervistato dal settimanale Panorama è tornato a parlare di un grande dolore che ha cambiato la sua vita. L'amata moglie, Lucia Zagaria, è malata di Alzheimer e già in passato Banfi aveva dichiarato quanto fosse difficile per lui accettare la sofferenza della donna con cui è sposato da 56 anni.

Dalle pagine del settimanale, l'attore pugliese (nato ad Andria) si è messo a nudo e confessando il dolore che caratterizza i suoi giorni da quando la malattia ha preso il sopravvento: «Io cerco di nasconderlo. E chiedo a voi giornalisti di non scrivere mai la parola Alzheimer. È una pugnalata al cuore». Nonno Libero ha ribadito anche il dispiacere di non poter godere di quest'ultima parte della vita insieme: «Non abbiamo mai fatto una crociera, lo abbiamo sognato per anni. Pochi viaggi all'estero, lavoravo tanto, ma le dicevo che da vecchi saremmo andati in giro, solo io e lei. Invece non è più possibile».

Banfi ha raccontato che si è accorto della malattia della signora Lucia quando lei ha iniziato a rivolgergli spesso le stesse domadde. «Prima non sapevo come dovevo rapportarmi. Le rispondevo spazientito. Ma ora ho capito»Per star vicino alla moglie, tra l'altro, l'attore  ha ridotto drasticamente i suoi impegni lavorativi ed ha rinunciato ad un film in Germania. «Il professore che l'ha in cura mi ha consigliato di non partire per più di una settimana. Mi ha detto che dopo un lungo periodo di lontananza avrebbe potuto non riconoscermi» ha spiegato

© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Chiamare il 112 svedese e scoprire che è peggio di quello di Roma

di Pietro Piovani

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma