Da Madonna a Demi Moore, le star di Hollywood preferiscono il latte vegetale

Martedì 9 Aprile 2019 di Alessandra Iannello
Da Madonna a Demi Moore, le star di Hollywood preferiscono il latte vegetale
Karlie Kloss il latte lo preferisce di mandorla, Blake Lively di riso mentre Elle MacPherson di cocco. Il segreto della bellezza della delle star di Hollywood sembra essere il regime alimentare “milk free”, ovvero senza latte animale che viene sostituito dalle bevande di origine vegetale. Almeno secondo quanto risulta dalla ricerca di Isola Bio Lab, l’osservatorio che analizza i trend legati al mondo della colazione, attraverso un monitoraggio di oltre 150 fonti fra testate, magazine, portali, blog e community lifestyle internazionali e un pool di oltre 30 esperti fra sociologi, psicologi e nutrizionisti. «Al posto del latte – dice Annalisa Olivotti, biologa nutrizionista – oggi si tende a introdurre bevande vegetali come latte di soia, di riso, di mandorla, di avena e di cocco. In base al loro apporto energetico e contenuto di calorie e grassi, il mio consiglio è di alternarli e di considerare caso per caso quelli più adatti. Il latte di mandorla, per esempio, può rappresentare un buon apporto di calcio, vitamine e antiossidanti. Il latte di riso, invece, è un alimento povero di proteine, ma tradizionalmente considerato rinfrescante e riequilibrante per il tratto gastrointestinale. Il latte di soia ha un buon equilibrio tra zuccheri e proteine e presenta un basso indice glicemico». Una ricerca promossa dall’ateneo canadese McGill University, condotta sulle quattro bevande vegetali più diffuse e comuni (latte di mandorla, soia, riso e cocco) ha scoperto che il latte di soia ha i valori nutrizionali più vicini al latte tradizionale. Il latte di mandorla, ma anche quello di cocco e di soia, sono a basso contenuto calorico e ricchi per quanto di acidi grassi monoinsaturi che assunti in buona quantità, possono aiutare a perdere peso e hanno, fra le altre cose, un basso contenuto di proteine e carboidrati. Libro di riferimento del mondo milk free italiano è “Tutti i tipi di latte vegetale”, scritto a quattro mani da Luigi Mondo e Stefania Del Principe dove, dopo una panoramica sui diversi tipi di bevanda, si ritrovano le caratteristiche, i benefici, un’analisi comparativa dei valori nutrizionali e alcuni capitoli più pratici dove viene spiegato come “leggere” le etichette e come cucinare, dal primo al dolce, con i latti vegetali.
Oltre al latte, il cocco fornisce anche un’acqua molto apprezzata a Hollywood non solo da Madonna, ma anche, fra gli altri, da Demi Moore e Matthew McConaughey. L’acqua di cocco è quel liquido che si ricava dai cocchi verdi ed è amato dai vip non solo in occasione del primo pasto della giornata, ma anche per combattere il caldo californiano. A conferma dell’amore delle Star per il frutto tropicale, c’è l’impegno di diverse celebrities, fra cui Mila Kunis, Hilary Duff e Ashton Kutcher, che hanno investito in Vita Coco, azienda fondata nel 2004 che, in poco più di 5 anni, ha visto aumentare i propri ricavi da 4 a 20 milioni di dollari. «Con sole 17 kcal per 100 grammi - spiega Flavia Correale, medico endocrinologo e dietologo - l’acqua è una alternativa dietetica al latte di cocco. Inoltre aiuta a combattere la cellulite e la ritenzione idrica grazie all’alta concentrazione di potassio che stimola la diuresi. È utile contro la fame nervosa perché contiene il magnesio, minerale importante a livello celebrale per il suo effetto calmante. Un impacco di acqua di cocco aiuta a contrastare la caduta dei capelli perché il beta-carotene che contiene in dosi elevate è precursore della vitamina A, necessaria per incrementare la produzione di cheratina e rinvigorire la chioma. Il latte di cocco, invece, ottenuto spremendo la polpa delle noci mature, è un prodotto “anti-gonfiore” e  rappresenta una valida alternativa  per chi è intollerante al latte vaccino perché è senza lattosio e previene gonfiori e disturbi intestinali». © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Lozzi e il derby dei Casamonica, da Virginia solo una passerella

di Simone Canettieri

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma