CORONAVIRUS

Il Coronavirus scatena il mondo nella "guerra dei francobolli"

Mercoledì 8 Aprile 2020 di Giampiero Valenza
I francobolli della Cina Popolare
Sul Coronavirus è iniziata una battaglia tutta filatelica. Sono Cina, Vietnam e Iran le prime nazioni al mondo ad aver realizzato propri francobolli dedicati al tema. Tutti puntano all'orgoglio nazionale verso medici e operatori sanitari. A rilevarlo è il sito specialistico di informazione filatelica Vaccari News.

Due sono i francobolli realizzati nella Cina popolare da 1,20 yuan: uno con un operatore sanitario con un pugno chiuso e l’altro con l'immagine di lavoratori impegnati nel contenimento di Sars-Cov-2. Immagini simili le ha scelte il Vietnam, che ha realizzato due francobolli da 4.000 e 15.000 dong. “Unisci le mani per prevenire e combattere il Covid-19”, è scritto sulle immagini. Anche in questo caso, hanno scelto due disegni precisi: uno, con gli operatori impegnati nella gestione della crisi, l'altro, con i ricercatori. Anche l’Iran ha fatto un francobollo su Sars-Cov-2: in primo piano dell’immagine da 18.000 rial ci sono gli operatori sanitari. Sullo sfondo, l’immagine del virus.

  Ultimo aggiornamento: 10 Aprile, 18:29 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani