«Cento mucche in cambio dell'amore di Giorgia Meloni»: l'assurda offerta del figlio del presidente dell'Uganda

Sui social sta spopolando l’insolito corteggiamento da parte di Muhoozi Kainerugaba, il Comandante delle forze di terra dell’esercito ugandese nonché figlio del presidente Museveni

«Cento mucche in cambio dell'amore di Giorgia Meloni»: l'assurda offerta del figlio del presidente dell'Uganda
di Francesco Malfetano
3 Minuti di Lettura
Lunedì 3 Ottobre 2022, 14:54 - Ultimo aggiornamento: 14:56

Cento mucche in cambio dell’amore di Giorgia Meloni. L’attenzione per il settore agroalimentare della prima aspirante premier italiana non deve essere sfuggita davvero a nessuno. Se è vero che la leader di FdI, tra l’assaggio di una mozzarella e dell’italianissimo Grana padano, ha scelto il villaggio Coldiretti a Milano per la sua prima uscita pubblica, lo è infatti anche che su Twitter sta letteralmente spopolando l’insolito corteggiamento da parte di Muhoozi Kainerugaba. Cioè il Comandante delle forze di terra dell’esercito ugandese nonché figlio del presidente Museveni e, per molti, principale candidato alla sua successione.

La vicenda ha dell’incredibile. In mattinata il tenente ugandese ha semplicemente postato una foto di Meloni accompagnata dalla scritta: «Le darò (in dote ndr) subito 100 mucche Nkore! Per essere senza paura e sincera». Un tweet che ha scatenato la reazione divertita di molti suoi follower, al punto da rimbalzare tra gli utenti italiani, alcuni indignati per un'evidente oggetificazione della donna. A quel punto però, spinto dai tanti like, Kainerugaba ha alzato la posta, chiarendo che l’offerta è da prendere in considerazione: «Per i miei amici italiani, queste sono mucche Nkore - ha scritto in un secondo tweet con allegata la foto degli animali, con delle corna lunghissime rispetto alle bestie nostrane - Le mucche più belle della terra. So che gli europei danno alle ragazze che amano dei fiori. Io non l'ho mai capito. Nella nostra cultura dai una mucca a una ragazza che ti piace».

Una simpatica offerta per cui il 48enne - sposato dal 2009 e, a onor del vero, più volte denunciato alla corte penale internazionale per uso eccessivo della forza - ha anche tirato in ballo l’ambasciatore italiano in Uganda Massimiliano Mazzanti chiedendogli di intercedere per lui nel negoziato. Non solo. Il militare, evidentemente un buontempone, è arrivato anche a minacciare di conquistare Roma qualora la sua offerta venisse rifiutata: «L'impresa ci prenderà qualche giorno» ha chiosato però, richiamando alla mente la conquista sfiorata da Annibale che, con gli elefanti, non riuscì a raggiungere la Capitale. «Conquisteremo Roma con mucche e amore».

© RIPRODUZIONE RISERVATA