FABRIZIO CORONA

Corona, ossessione Ilary Blasi: «Boicottatela su Instagram». Ma lei guadagna 25mila follower

Venerdì 26 Ottobre 2018
1
Fabrizio Corona e l'ossessione Instagram: «Smettete di seguire Ilary Blasi». Ma lei guadagna 25mila follower

Dopo il litigio in diretta al Gf Vip, la battaglia fra Fabrizio Corona e Ilary Blasi continua su Instagram. L'ex paparazzo ha pubblicato delle stories in cui chiede ai suoi follower di smettere di seguire la conduttrice, poiché «il potere mediatico passa attraverso i social». Tuttavia l'invito di Corona ha finito per sortire l'effetto contrario: l'account ufficiale di Ilary Blasi ha guadagnato più di 25mila nuovi seguaci in poche ore. La moglie di Francesco Totti non usa i social - come precisato ieri nel corso della diretta - ma ha un account "istituzionale" curato dal suo staff, che conta in totale 600mila fan. Dopo le continue provocazioni in tv e la scenata al Gf Vip, Corona continua sui social la sua campagna contro Ilary, una vera e propria ossessione per l'ex compagno della Moric. 

LEGGI ANCHE Totti, Flavia Vento e il presunto flirt nel 2005: ecco cosa accadde. E cosa ha scritto lui nel suo libro
LEGGI ANCHE Grande Fratello Vip 2018, Fabrizio Corona furioso, minacce a Ilary Blasi: «Ora scateno l'inferno»
 


Fabrizio Corona, inoltre, sempre attraverso le stories ha pubblicato dei video dell'ormai leggendaria litigata. Secondo Corona la regia del Grande Fratello avrebbe abbassato il volume del suo microfono durante la discussione con Ilary, così ha deciso di condividere dei filmati fatti dal backstage in cui è possibile ascoltare la sua replica. C'era grande attesa per il confronto di Fabrizio Corona con la sua ex Silvia Provvedi, ma è stato l'inatteso scontro con la Blasi a catalizzare gran parte dell'attenzione mediatica. Una battaglia che prosegue sui social a suon di "follow" che, evidentemente, per Corona rappresentano il vero ago della bilancia. 

Ultimo aggiornamento: 16:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Roma deserta, i controlli e la storia di Marta abbandonata in strada dai vigili (come in una favola)

di Pietro Piovani