Emiliano Sala, il presidente del Cardiff: «Pagare il calciatore? Troppe domande senza risposta»

Mercoledì 13 Febbraio 2019
Emiliano Sala, il Cardiff: «Pagheremo il trasferimento solo se obbligati»

Emiliano Sala, la triste vicenda dell'attaccante argentino morto a 28 anni proprio mentre era in procinto di trasferisi dal Nantes al Cardiff, vedrà i due club fronteggiarsi in una vera e propria battaglia legale per quanto riguarda il pagamento del trasferimento dello sfortunato calciatore, morto in seguito all'incidente aereo nel Canale della Manica. Il contenzioso tra la formazione gallese di Premier League e quella francese era sorto già nelle ore in cui l'attaccante risultava disperso.

Emiliano Sala, spunta la fidanzata segreta. Pallavolista scrive: «Ti amerò per sempre»

Al di là della tragica vicenda, infatti, c'è una disputa tra i due club per quanto riguarda il trasferimento di Emiliano Sala al Cardiff. L'operazione era già stata conclusa e, secondo il Nantes, i gallesi devono onorare il pagamento: 15 milioni di sterline (oltre 17 milioni di euro), una cifra-record nella storia del Cardiff. Il club di Premier League, però, non è disposto a pagare il trasferimento al Nantes, poiché il giocatore non ha rispettato l'itinerario pianificato. Il Cardiff, infatti, aveva organizzato per Emiliano Sala un viaggio in treno da Nantes a Parigi e poi un volo dalla capitale francese fino allo scalo londinese di Heathrow. Un viaggio giudicato troppo lungo dallo stesso attaccante, che aveva voluto organizzarsi per conto suo e prendere il Piper a bordo del quale ha trovato la morte.

Mahmet Dalman, presidente del Cardiff, è tornato a puntualizzare in una intervista alla BBC: «Pagheremo solo se saremo obbligati. Siamo un club rispettabile, ma ci sono ancora tante domande senza risposta. Stiamo studiando il da farsi, dobbiamo tutelare gli interessi del club». Molto probabilmente, il Cardiff e il Nantes finiranno in tribunale per risolvere la questione. Intanto, il club galles ha pagato le spese per il trasferimento dalla salma di Emiliano Sala in Argentina. La famiglia del calciatore ha annunciato che sabato prossimo sarà allestita la camera ardente a Progreso (Santa Fe), la città natale dello sfortunato attaccante.

Ultimo aggiornamento: 14:16 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Vita spericolata di una mamma quando i figli sono in vacanza

di Raffaella Troili

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma