Conor McGregor sfila come una star in Centro: guardie del corpo e autografi

Il fighter Conor McGregor sfila come un star in Centro: guardie del corpo e autografi
di Marco Pasqua
3 Minuti di Lettura
Venerdì 15 Ottobre 2021, 10:16 - Ultimo aggiornamento: 17 Ottobre, 18:17

Per i fighter di tutto il mondo, professionisti e non, pugili ed esperti di Mma, è una sorta di modello, un punto di riferimento per chi pratica uno sport che, spesso, non permette di avere guadagni consistenti. Sì, perché lui, l’irlandese Conor McGregor, è riuscito a sbaragliare tutti, dal punto di vista economico e di fama: secondo una recente classifica di Forbes, è l’atleta più pagato al mondo, con i suoi 180 milioni di dollari l’anno. E così, ecco che McGregor, classe 1988, quando si sposta, lo fa da vera star.

Voli privati, autisti, scorte private e, soprattutto, una schiera di fan adoranti, che lo trattano come il re del ring. Eccolo così circondato da quattro guardie del corpo, elegantissime – una con il compito di sorreggergli il cocktail – che lo hanno protetto, ieri, mentre passeggiava per le vie del centro, con la compagna storica, la sua Dee Devlin. Ad attenderlo, un vero e proprio bagno di folla: molti lo hanno riconosciuto e hanno iniziato a riprenderlo con il cellulare e a salutarlo. Da via del Corso a via dei Condotti, fino alla scalinata a piazza di Spagna: una passeggiata da star, accompagnato dai curiosi e, soprattutto dai fan che gli hanno chiesto autografi. Quando è entrato in una nota boutique, decine di persone lo hanno atteso fuori, prima che rientrasse in un van nero, dai vetri oscurati. «E’ bello vedere l’Italia e soprattutto Roma, forte, vibrante, energica», ha detto.

Ma perché McGregor è a Roma? Lo ha spiegato lui stesso, attraverso i canali social – dove lo seguono in milioni: sabato farà battezzare, in Vaticano, uno dei suoi tre figli, Rìan. Arrivato da Miami a bordo di un volo privato, martedì notte, farà diverse tappe nel nostro Paese: la stella delle Mma, infatti, ritirerà il suo nuovo yacht, del valore di 3 milioni di euro. Su Twitter, ha anche condiviso una mappa di questo “gioiello” del mare, realizzato per lui su commissione. Si tratta della prima visita, in Europa, dopo la sconfitta contro Dustin Poirier, a luglio durante la quale si procurò anche una brutta frattura della gamba. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA