CORONAVIRUS

Coronavirus, Bocelli canterà la sera di Pasqua nel Duomo di Milano deserto: «Credo nella forza di pregare insieme»

Martedì 7 Aprile 2020
Coronavirus, Bocelli canterà la sera di Pasqua nel Duomo di Milano deserto. Sala: «Regaliamo la sua voce al mondo»

Coronavirus, sarà una Pasqua a Milano nel segno di Andrea Bocelli che terrà un concerto al Duomo di Milano. Lo ha annunciato il sindaco di Milano, Giuseppe Sala, in un video pubblicato sui social. «Alcuni giorni fa ho chiamato Andrea Bocelli. Lui ha detto "presente" e dire 'presentè vuol dire che sarà qui a Milano alle ore 19 del giorno di Pasqua, in un Duomo vuoto. Proporrà alcune pagine di musica sacra», ha spiegato Sala. «Il Duomo sarà vuoto, ma in streaming regaleremo la sua voce a tutto il mondo», ha concluso il sindaco.

«Nel giorno in cui si celebra la fiducia nella vita che vince, sono onorato e felice di rispondere 'Sì' all'invito della città e del Duomo di Milano», così Andrea Bocelli risponde alla città di Milano per il concerto di Pasqua in Duomo. «Credo nella forza di pregare insieme, credo nella Pasqua cristiana, simbolo universale di una rinascita di cui tutti, credenti e non, abbiamo bisogno ora - aggiunge il tenore, che sarà accompagnato da Emanuele Vianelli, organista della Cattedrale -. Grazie alla musica, che coinvolgerà in streaming milioni di mani giunte in tutto il mondo, abbracceremo questo cuore pulsante del Mondo ferito, meravigliosa fucina internazionale che è orgoglio d'Italia. La generosa, propositiva, coraggiosa Milano e l'Italia tutta saranno nuovamente e prestissimo - ne sono certo - un modello vincente, motore d'un Rinascimento cui tutti auspichiamo. Sarà una gioia testimoniarlo, in Duomo, nella festività che evoca il mistero della nascita e della rinascita». Il concerto, senza pubblico, sarà trasmesso dalle 19 di domenica 12 aprile, in streaming mondiale sul canale YouTube del tenore.


Coronavirus, Conte prepara la Fase 2
 

La donazione della Fondazione Bocelli. Dopo aver raggiunto in pochi giorni l'obiettivo dei primi 100 mila euro per aiutare il Covid Hospital di Camerino, la Andrea Bocelli Foundation ha contributo anche all'allestimento del reparto Covid di Macerata donando 30 dei 45 posti letto che da lunedì ospiteranno i pazienti affetti da coronavirus. E la campagna di raccolta fondi 'Con Te per l'emergenza Covid-19' che ha visto al fianco della Fondazione Bocelli anche personaggi del calibro, tra gli altri, di Chiara Ferragni, Fedez, Fabio Fazio e Mara Venier, è destinata a continuare così da contribuire ulteriormente alla lotta al virus. Un sostegno alla campagna - fanno sapere dalla Fondazione - è arrivato anche da oltre frontiera. «Adesso sono fondamentali la prudenza e l'audacia - ha detto il maestro Andrea Bocelli - Il periodo della prudenza in Italia, e non solo, l'abbiamo vissuto e rispettato; adesso viene il momento dell'audacia, che significa essere in prima linea senza paura e con la voglia di fare». «Ô per questo - ha aggiunto - che la Fondazione che porta il mio nome vede tante persone impegnate concretamente, attivamente e con coraggio in quello che ora è importante fare». Il contributo sia per l'ospedale di Camerino che per la nuova area Covid di Macerata è stato gestito in sinergia con la Regione Marche e con il direttore dell'Area Vasta 3 Alessandro Maccioni. La Fondazione Bocelli nelle Marche è già in prima linea sulle zone colpite dal sisma del 2016, dopo aver donato due scuole ai comuni di Muccia e Sarnano, lo scorso gennaio ha avviato il cantiere per la nuova Accademia di musica di Camerino.

Ultimo aggiornamento: 14:09 © RIPRODUZIONE RISERVATA