Università Cattolica, ateneo sostenibile: via le bottiglie di plastica, borracce e isole ecologiche

Giovedì 26 Settembre 2019
1
Dall'illuminazione agli impianti di riscaldamento, dall'isola ecologica con la raccolta differenziata alla riduzione della plastica, così i quattro campus dell'Università Cattolica stanno affrontando la sfida della sostenibilità. L'Ateneo sta investendo risorse in attività e progetti in vista di una sempre maggiore sostenibilità nei campus di Milano, Brescia, Piacenza e Roma. A Milano - informa l'università - è stato già convertito a led il 50% degli spazi negli edifici storici di largo Gemelli e di via Sant'Agnese.

Nel 2018 il campus milanese ha inoltre quasi ultimato la sostituzione delle caldaie a gasolio, convertite in impianti a metano, mentre sta operando da anni anche per l'ottimizzazione della raccolta differenziata e per lo smaltimento di tutti i tipi di rifiuti. L'allestimento di un'ampia isola ecologica ha contribuito a razionalizzare questa operazione che prevede la raccolta differenziata di imballaggi in plastica e metallo, carta, vetro, organico, cartone e indifferenziato. E lo smaltimento dei cosiddetti rifiuti speciali nell'isola ecologica ha raggiunto il 100%.

Nella sede di Brescia viene avviata in questi giorni la campagna #riempilaborraccia rivolta alle matricole. Si comincia con la distribuzione di 3.000 borracce che andranno ad abbattere le 100 mila bottigliette di plastica all'anno prodotte in sede. Nel campus di Piacenza quest'anno sono state distribuite 500 bottigliette brandizzate UC, per limitare l'uso delle bottiglie di plastica all'interno del campus, dove sono state installate, nel marzo 2016, 4 fontanelle per l'erogazione d'acqua potabile, che hanno erogato finora 47.000 litri d'acqua corrispondenti a un risparmio ambientale di circa 94.000 bottiglie di plastica.
© RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Noi, viaggiatori compulsivi con destinazione “ovunque

di Mauro Evangelisti

Visita i Musei Vaticani, la Cappella Sistina e San Pietro senza stress. Salta la fila e risparmia

Prenota adesso la tua visita a Roma