Scuola, quarantena con tre positivi in classe. Ma senza tampone immediato scatta la dad

La strategia anti-Covid nelle aule italiane tra test e didattica a distanza

Scuola, quarantena con tre positivi in classe. Ma se il tampone non è immediato scatta la dad per tutti
di Lorena Loiacono
4 Minuti di Lettura
Martedì 9 Novembre 2021, 10:23 - Ultimo aggiornamento: 11 Novembre, 08:56

La quarantena in classe e la dad scattano solo con tre positivi, altrimenti la strategia anti-Covid procede con il doppio tampone e la conta dei vaccinati. Cambiano le regole nelle scuole italiane, ma per mantenere la sicurezza diventa allora fondamentale il testing immediato. Senza la possibilità di farlo, scatta la quarantena per tutti.

Le nuove regole, che in questi giorni stanno partendo nelle scuole, prevedono infatti un cambio di passo legato all'aumento dei contagi: per evitare quarantene a tappeto, che condizionano la vita e il lavoro delle famiglie, e per scongiurare il ritorno indiscriminato alla didattica online si procede con un tracciamento immediato e la riduzione dei ragazzi da mettere in isolamento. Il tracciamento si fa sempre tra i contatti avuti nelle 48 ore precedenti al tampone positivo o all'insorgere dei sintomi.

Scuola, le nuove regole su quarantena e tamponi

UN SOLO POSITIVO TRA I BANCHI

Nel caso in cui in classe si presenti un primo caso di positività, si procede con il doppio tampone: T0 e T5. Il primo si deve fare immediatamente a tutti: se negativo si torna in classe. E il secondo si fa il quinto giorno: se negativo si torna in classe.

I PROBLEMI DEL TAMPONE IMMEDIATO

Va da sé che una procedura simile prevede la possibilità, per tutti gli alunni, di sottoporsi al T0 immediatamente: su questo aspetto le Asl potrebbero andare in difficoltà in questo momento in cui le classi con i positivi sono sempre più numerose. Se le Asl non riescono ad intervenire di urgenza, infatti, il dirigente scolastico può intervenire per sospendere le attività scolastiche nella classe interessata. Tutti a casa in attesa di fare il tampone, in questo modo passano uno o anche due giorni. Inoltre, ovviamente, se al T0 si presenta un altro o più casi positivo scattano diverse procedure.

 

DUE POSITIVI TRA I BANCHI

Se i positivi in aula sono due, infatti, si procede differentemente tra i ragazzi vaccinati e i non vaccinati. Ovviamente questa differenziazione è possibile solo nelle classi dei ragazzi dai 12 anni in su, vale a dire tra coloro per i quali è previsto il vaccino. I vaccinati faranno il doppio tampone, T0 e T5: se negativi tornano in classe come nel caso di un solo positivo. I non vaccinati vanno in quarantena per dieci giorni per poi rientrare con un tampone negativo.

TRE POSITIVI TRA I BANCHI

Nel caso in cui, invece, i positivi fossero tre si procede con la quarantena standard: dieci giorni per i non vaccinati, sette giorni per i vaccinati. In questo caso dai 12 anni i giù vanno tutti automaticamente in dad per dieci giorni.

SCUOLA MATERNA, ALLERTA MASSIMA

Per quanto riguarda i bambini della scuola dell'infanzia l'allerta resta alta: i bambini non sono vaccinati, non indossano le mascherine e vivono inevitabilmente a stretto contatto tra loro, con gli insegnanti ma anche con genitori e, tra le categorie più a rischio, con i nonni. Per questo quindi nel caso di un solo positivo la classe va tutta in quarantena per dieci giorni, si torna con il tampone negativo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA