ULTIMA ORA

Scuola, Azzolina: «Contagi non avvengono nelle aule. Ragazzi felici, devono rimanere in classe»

Martedì 13 Ottobre 2020
Scuola, Azzolina: «Contagi non avvengono nelle aule. Ragazzi felici, devono rimanere in classe»

 

Scuola, la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina dice chiaramente che «i contagi non avvengono nelle aule. I ragazzi sono felici, devono rimanere in classe. I numeri e le analisi dell'Istituto Superiore di Sanità - afferma la ministra - ci confermano che i contagi non avvengono dentro le scuole. L'attenzione deve essere invece orientata fuori, alle attività extrascolastiche, come ribadiamo da tempo».

Ieri, durante la cabina di regia tra governo e gli Enti localile Regioni hanno paventato come estrema ratio anche l'ipotesi di tornare alle lezioni a distanza per gli studenti delle superiori per alleggerire il trasporto pubblico, ma sul punto la ministra Lucia Azzolina ha espresso la sua contrarietà, sostenendo che le lezioni continueranno in presenza in classe.

 

Nuovo Dpcm, no a calcetto e volley tra amici, sì a tennis e palestra: così la stretta sullo sport

Nuovo Dpcm, Conte: vietato sostare davanti ai bar dalle 21, feste solo in 6

 

 

 

Azzolina: «Ragazzi felici a scuola, ci devono rimanere»

 

 

 

«I ragazzi sono felici di essere tornati a scuola. E ci devono rimanere. Anche per quelli più grandi la didattica in presenza è fondamentale perché garantisce formazione ma anche socialità, che altrimenti i giovani andrebbero a cercare altrove», dice la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina.

 

Covid Italia, governo: no al lockdown, può uccidere l'economia

ROMA Nel giorno del nuovo giro di vite, con misure restrittive per bar, ristoranti, sport amatoriali, socialità, eventi, Giuseppe Conte corre a rassicurare il mondo dell'economia e della produzione: "Non ci sarà un nuovo generalizzato".


 

 

 

 

 

 

Ultimo aggiornamento: 11:28 © RIPRODUZIONE RISERVATA