Licei, ecco i migliori d'Italia: Carrel a Milano, Tasso a Roma, Sannazzaro a Napoli e Cavour a Torino

Giovedì 8 Novembre 2018 di Lorena Loiacono
Licei, ecco i migliori d'Italia: Carrel a Milano, Tasso a Roma, Sannazzaro a Napoli e Cavour a Torino
ROMA A caccia della scuola migliore, tra gli istituti più ambiti e quelli che, invece, perdono quotazioni: orientarsi tra le scuole superiori, per trovare quella migliore a cui iscriversi, può diventare un compito davvero arduo. Sono tanti gli indirizzi e migliaia le scuole a disposizione. Eppure una scelta va fatta, anche in tempi brevi visto che le iscrizioni quest'anno, relative all'anno scolastico 2019-2020, si svolgeranno in anticipo: dal 7 al 31 gennaio. Da oggi è disponibile online in versione aggiornata lo strumento per sapere di più degli istituti della propria città: si tratta di Eduscopio, un sistema di ricerca messo in campo dalla Fondazione Agnelli nel 2014, che stila vere e proprie classifiche.



CHI SALE E CHI SCENDE
Quali sono le scuole migliori? A Roma tra i licei classici svetta il Tasso, che conferma il primo posto dello scorso anno, e seguono il liceo Vivona che rispetto al 2017 ha guadagnato 5 posizioni e il Mamiani che ne ha persa una. Il liceo Virgilio, spesso protagonista di occupazioni piene di polemiche e da pochi giorni sgomberato dalle forze dell'ordine, si ferma all'ottavo posto. Crolla inoltre alla decima posizione il Visconti, con ben 5 posizioni in meno rispetto ad un anno fa. Tra gli scientifici romani, invece, al primo posto c'è il Righi, segue il Virgilio che perde il primato raggiunto un anno fa, in calo anche il Mamiani che scende dal secondo al terzo posto. Ma il Mamiani si afferma primo tra i linguistici, scansando il liceo Orazio, la vera rivelazione dello scorso anno. Tra i tecnici economici romani vince il Bachelet, tra i tecnici tecnologici il Boaga e tra i licei artistici il Caravillani. Scorrendo le classifiche delle altre città, tra i classici si piazzano al primo posto il Camillo Benso Conte di Cavour di Torino, il Sannazzaro di Napoli e il liceo privato Carrel di Milano, che guadagna tre posizioni rispetto allo scorso anno . A Milano i primi due licei classici sono entrambi privati: il Carrel e il Sacro Cuore, solo dal terzo posto in poi si incontrano licei statali a partire dal Berchet. Per i licei scientifici primeggiano il Volta di Milano, il Ferraris di Torino e il Mercalli di Napoli. Tra i balzi in avanti più rilevanti ci sono a Roma quelli del liceo delle scienze umane Margherita di Savoia, che sale dal sesto al primo posto, l'istituto Bachelet nell'indirizzo tecnico economico e l'istituto tecnologico Boaga che, da new entry nella top ten, sale di oltre 10 posizioni per conquistare direttamente la prima.

IL METODO
Per arrivare a questi risultati, Eduscopio: analizza e confronta i dati delle scuole italiane, suddivise per città e indirizzo, dando loro un punteggio in base alla capacità dei licei e degli istituti tecnici di preparare gli studenti all'università, considerando voti e tempi negli studi, e la capacità degli istituti tecnici e professionali di preparare i ragazzi al mondo del lavoro, considerando il tasso di occupazione e la coerenza degli studi con il lavoro svolto. Uno studio capillare, che ha raccolto e incrociato i dati di circa 1.260.000 diplomati italiani in tre successivi anni scolastici, dal 2012/13 al 2014/15, in circa 7.000 indirizzi di studio nelle scuole superiori statali e paritarie. Ultimo aggiornamento: 20:38 © RIPRODUZIONE RISERVATA

LE VOCI DEL MESSAGGERO

Mattia 15 anni e un sogno Diventare arbitro di calcio

di Mimmo Ferretti