Erasmus e programmi di mobilità giovanile: entro il primo ottobre il termine per presentare i progetti

Lunedì 28 Settembre 2020

Ci sarà tempo fino a giovedì primo ottobre a mezzogiorno, poi scadranno i termini per presentare progetti relativi ai programmi europei Erasmus+, Gioventù e Corpo Europeo di Solidarietà. Questi in Italia sono gestiti dall'Agenzia nazionale per i Giovani che, a tal proposito ribadisce la centralità di una formazione dall'imprinting internazionale: «È importante che i giovani facciano sentire la loro voce scrive l'agenzia in una nota - cogliendo l'opportunità che offre l'Europa per realizzare i loro progetti di solidarietà e volontariato. Grazie alle loro idee, intuizioni, i Paesi dell'Unione potranno continuare a dialogare nel segno della mobilità, anche on line».

Erasmus+, da Commissione Ue finanziamento a 5 piattaforme transnazionali

Quindi i numeri. Nel secondo round di valutazione del 2020 sono state finanziate 290 proposte progettuali, per oltre 8milioni di euro. In totale gli under 30 coinvolti saranno 8.553. Nello specifico i progetti legati a Erasmus+ sono 140, con risorse pari a 2.854.206 euro e 7.262 giovani interassati. Fra loro, 400 hanno bisogni speciali e 2.574 minori opportunità.
 


Per il Corpo Europeo di Solidarietà, invece, verranno impegnati 5.156.005,56 euro che andranno ai 150 progetti già approvati. Saranno divisi in azioni di volontariato, partenariati, tirocinio e lavoro, solidarietà: coinvolgeranno 1291 ragazzi, di cui 339 con minori opportunità. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA