CORONAVIRUS

Coronavirus, scuola: classi meno affollate, l’ipotesi di fare lezione nelle chiese

Venerdì 17 Aprile 2020
2
Coronavirus, scuola: classi meno affollate, l’ipotesi di fare lezione nelle chiese

Come si fa a riaprire la scuola una volta terminata la fase acuta dell'emergenza coronavirus? In Italia (ma in moltissimi molti altri Paesi visto che New York l’ha già deciso) se ne riparlerà quasi sicuramente a settembre. Chi ci sta provando a riaprire in questi giorni, come i danesi, sta incontrando enormi difficoltà.

Coronavirus, Azzolina: «A scuola non si torna». Sfuma l'ipotesi di riaprire a maggio
Coronavirus, a scuola da settembre: in classe massimo 20 alunni e ingressi scaglionati
Coronavirus. Fase 2: dalla scuola alla app e ai cantieri: i dossier su cui litigano governo e task force

Le immagini in arrivo da Copenaghen fanno vedere bambini abbastanza impauriti rigidamente seduti dietro banchi distanziati fra di loro di due metri. Come sia possibile impedire a quei bambini di giocare assieme è francamente difficile dirlo. I presidi delle scuole danesi comunque hanno dovuto fare ricorso a tutta la fantasia disponibile chiedendo alle vicine Chiese (ove disponibili) di ospitare alcune classi o trasferendo alcune lezioni nei cortili esterni. Per quello che si sa in Italia si sta pensando di ridurre gli alunni per ogni classe, di aumentare i turni e di scaglionare gli ingressi. «E’ un processo molto complesso - dicono gli addetti ai lavori - perché si tratta di ristrutturare completamente le procedure e i processi educativi».

© RIPRODUZIONE RISERVATA