La Fondazione Santa Lucia di Roma e l’Università Roma Tre insieme per la ricerca scientifica

Mercoledì 16 Dicembre 2020
La Fondazione Santa Lucia di Roma e l’Università Roma Tre insieme per la ricerca scientifica

Il Dipartimento di Scienze dell’Ateneo Roma Tre e l’ospedale Santa Lucia di neuroriabilitazione, primo IRCCS italiano per produttività scientifica nelle neuroscienze, hanno siglato un accordo-quadro di ricerca scientifica della durata di cinque anni per mettere a sistema le rispettive competenze, laboratori e professionalità nel campo delle scienze della vita e delle neuroscienze.

A fare da cornice e strumento dell’attività di ricerca congiunta sarà una Piattaforma condivisa, dedicata alla programmazione integrata e lo svolgimento sinergico di progetti o programmi comuni, capaci di dialogare ed integrarsi con le realtà pubbliche e private, anche costituendo strutture di ricerca e laboratori congiunti.

L’accordo è il primo di tanti altri che nei mesi avvenire seguiranno ed è frutto di una più ampia convenzione quadro siglata, lo scorso febbraio, tra la Fondazione Santa Lucia e l’Università Roma Tre coinvolgendo attivamente i Dipartimenti di Ingegneria, Scienze della Formazione e Giurisprudenza.

«In quanto IRCCS, l’obiettivo della Fondazione Santa Lucia è di far progredire la ricerca e trasferirne i progressi nella cura delle persone. Potenziare la nostra attività attraverso la collaborazione con l’Università Roma Tre è quindi un aspetto chiave per l’attività del nostro istituto e ci permette, inoltre, di attingere a competenze avanzate in ambito biologico e psicopedagogico che per noi sono di grande rilievo», ha dichiarato il Prof. Carlo Caltagirone, Direttore Scientifico della Fondazione Santa Lucia IRCCS.

«La Fondazione Santa Lucia – ha sottolineato Luca Pietromarchi, Rettore dell’Università Roma Tre - è un interlocutore privilegiato della nostra Università per lo straordinario livello che ha raggiunto nel campo della ricerca. Siamo sicuri che dalla sinergia tra la nostra capacità di ricerca e le alte competenze della Fondazione scaturiranno risultati destinati ad interessare tutta la comunità scientifica».

LA PIATTAFORMA CONGIUNTA  

Roma Tre e Fondazione Santa Lucia, attraverso la “Piattaforma congiunta integrata di ricerca e di ricerca traslazionale IRCCS-Università”, effettueranno ricerche scientifiche; collaboreranno ai programmi di ricerca, anche attraverso la presenza nelle rispettive strutture di ricercatori, assegnisti, dottorandi, specializzandi e studenti; condivideranno informazioni ed expertise riguardanti tecnologie di particolare complessità; organizzeranno seminari e corsi accademici in aree di comune interesse. Grazie alla Piattaforma verranno facilitati programmi congiunti di ricerca biomedica integrando competenze, tecnologie e risorse; sviluppando laboratori e facilities condivise; svolgendo attività di comune interesse finalizzate ad una migliore qualità nell’attività di ricerca biomedica, traslazionale e clinica; sviluppando percorsi formativi condivisi con lo scopo di promuovere e implementare l’approccio traslazionale alla ricerca scientifica sperimentale, clinica e tecnologica.

DOTTORATO DI RICERCA

La Piattaforma sarà anche sede futura di un Dottorato di ricerca nell’ambito delle Neuroscienze e discipline correlate anche in relazione ai ricercatori universitari impegnati nella Piattaforma.

LABORATORI INTEGRATI

I programmi congiunti di ricerca scientifica saranno articolati in sezioni afferenti a UOR-Unità Operative di Ricerca dedicate dell’IRCCS e del Dipartimento di Scienze dell’Università: presso le rispettive strutture, infatti, verranno istituiti dei laboratori congiunti sotto il coordinamento, rispettivamente, del Direttore scientifico del Santa Lucia e il Direttore del Dipartimento di Scienze di Roma Tre che potranno attivare contemporaneamente più progetti.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA