Marte, prima esplorazione di Perseverance. Prossimo obiettivo: trovare tracce di vita

Marte, prima passeggiata di Perseverance. Prossimo obiettivo: trovare tracce di vita
3 Minuti di Lettura
Sabato 6 Marzo 2021, 11:27 - Ultimo aggiornamento: 12:07

Il rover della Nasa, Perseverance, ha compiuto i primi test del sistema di trazione, e ha compiuto la prima passeggiata su Marte. Ora è pronto per andare a cercare tracce di forme di vita sul Pianeta Rosso.

Perseverance non è un robottino, ma un grosso veicolo che pesa all’incirca una tonnellata, dotato di sei robuste ruote disegnate per superare qualsiasi ostacolo.

Marte, ecco il rumore del vento nella prima registrazione audio della Nasa

 

La prima passeggiata si è svolta nel cratere Jezero, dove si trovavano un tempo un lago e il delta di un fiume. La presenza nel passato marziano di grandi quantità di acqua allo stato liquido potrebbe portare il rover a scoprire forme di vita proprio in questo sito, dove il rover è stato paracadutato. Il rover si è mosso di pochi metri (6,5), ma questo è bastato per accendere l’entusiasmo degli scienziati.

Marte, la Nasa si interroga sulle strane rocce delle prime foto panoramiche di Perseverance

«Tutto è andato incredibilmente bene», ha detto Anais Zarifian, del Jet Propulsion laboratory della Nasa. «Abbiamo superato questa grande prova». Perseverance può coprire distanze pari a duecento metri al giorno. Poco, se si pensa ai veicoli terrestri, ma moltissimo se guardiamo al terreno pieno di ostacoli che potrebbero rendere il percorso molto difficoltoso. Un nuovo “drive test” sarà compiuto venerdì. Ma ciò che gli scienziati aspettano con maggiore trepidazione sono gli esperimenti che Preseverance compirà presto sul suolo marziano. In particolare, dovrà perforare il terreno e raccogliere campioni di roccia da inviare, in seguito, sulla Terra. La Nasa ha diffuso anche una foto con le tracce delle ruote sul terreno.

© RIPRODUZIONE RISERVATA