Luna, sostanza verde e gelatinosa in un cratere. «Si è formata dopo un impatto»

Venerdì 17 Luglio 2020
1
Luna, trovata sostanza verde e gelatinosa in un cratere. «Si è formata dopo un impatto»

Un sostanza verde e gelatinosa, rinvenuta l'anno scorso dal rover cinese Yutu-2 in un cratere dell'emisfero nascosto della luna, è stata studiata e identificata. L'articolo di ricerca è stato pubblicato sulla rivista Earth & Planetary Science Letters. Gli scienziati di vari istituti dell'Accademia cinese delle Scienze hanno descritto la sostanza come «una breccia verde scuro, scintillante e formata dalla fusione dovuta a un impatto» con il fondo del cratere di Von Karman, sull'emisfero nascosto del nostro satellite.

LEGGI ANCHE Scoperte due diverse forme dell'acqua. «Galleggiano l'una sull'altra»
LEGGI ANCHE Il sole costellato di falò: le straordinarie immagini inviate dalla Solar Orbiter

Il reperto misura circa 52 centimetri per 16 centimetri. La breccia è un genere di roccia composta da frammenti di minerali a spigoli vivi o cementati insieme da una matrice a grana. I ricercatori hanno confrontato le immagini prese dal rover lunare cinese con i campioni riportati dalla Luna dalle missioni Apollo americane. E hanno scoperto che la sostanza somigliava ai campioni raccolti dagli astronauti statunitensi, suggerendo che potrebbe essere stata formata da un impatto violento, come un meteorite schiantatosi sul nostro satellite.

Secondo i ricercatori, l'impatto aveva sciolto insieme parte della regolite lunare e della breccia, formando la sostanza gelatinosa. La regolite è l'insieme eterogeneo di sedimenti, polvere e frammenti di materiale che compongono lo strato più esterno della superficie lunare. Il 3 gennaio dello scorso anno, la sonda Chang'e-4, lanciata nello spazio l'8 dicembre del 2018, ha effettuato per la prima volta nella storia un allunaggio morbido nel cratere di Von Karman, nel Bacino di Aitken, presso il Polo sud, sil lato della Luna permanentemente nascosto alla Terra. Yutu-2 è rimasto attivo ben più a lungo della sua vita utile prevista in soli tre mesi, diventando il rover lunare più "longevo" sulla Luna.

Ultimo aggiornamento: 15:30 © RIPRODUZIONE RISERVATA