Hai scelto di rifiutare i cookie

La pubblicità personalizzata è un modo per supportare il lavoro della nostra redazione, che si impegna a fornirti ogni giorno informazioni di qualità. Accettando i cookie, ci aiuterai a fornire una informazione aggiornata ed autorevole.

In ogni momento puoi modificare le tue scelte tramite il link "preferenze cookie" in fondo alla pagina.
ACCETTA COOKIE oppure ABBONATI a partire da 1€

Stupri, fosse comuni e torture: da Bucha a Makariv la Russia porta in Ucraina gli orrori da prima guerra mondiale

Mercoledì 20 Aprile 2022, 14:48 - Ultimo aggiornamento: 17:17

Le armi rudimentali

La Russia attacca con i droni di ultima generazione, usa missili cruise ad alta precisione, ma sul campo di battaglia i soldati attaccando anche con armi rudimentali. Una testimonianza arriva da Bucha, dove sono state rinvenute centiania di flechettes, ossia proiettili affilati simili a chiodi lunghi un pollice con alette su un'estremità per renderli più aerodinamici. Sono piccoli dispositivi progettati per mandare schegge in uno schema conico largo fino a 300 metri, e in grado di produrre gravi ferite d'arma da fuoco alle formazioni di fanteria. Munizioni da prima guerra mondiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA