No vax, l'infermiera Vita Bagnulo fingeva di vaccinare: sospesa dall'Ordine di Venezia

La donna certificava tamponi fasulli per garantire il Green pass a No vax

Vita Bagnulo
2 Minuti di Lettura
Martedì 8 Febbraio 2022, 07:58 - Ultimo aggiornamento: 08:04

Il consiglio direttivo dell'Ordine delle professioni infermieristiche di Venezia, convocato d'urgenza dalla presidente Marina Bottacin, ha deliberato la sospensione dell'infermiera dell'Asl di Piacenza Vita Bagnulo, arrestata perché accusata di aver iniettato soluzione fisiologica al posto dei vaccini, certificando tamponi fasulli per garantire il Green pass a No vax. Il provvedimento - precisa una nota dell'Ordine veneziano, al quale Bagnulo è iscritta - vale per tutta la durata della misura restrittiva della libertà personale, disposta dal Gip del Tribunale di Piacenza.

No vax, lettera ai medici che lo hanno salvato ad Arezzo: «Temevo di morire solo, siete stati una famiglia»

«Si tratta di un atto dovuto - commenta Bottacin - previsto dal nostro ordinamento qualora vengano posti in essere fatti gravissimi che comportano l'applicazione di misure restrittive. Qualora le accuse fossero confermate l'Ordine sarà inflessibile e tutelerà l'immagine della professione infermieristica adottando in modo severo tutti i provvedimenti previsti dal Regolamento Disciplinare».

© RIPRODUZIONE RISERVATA