«Il turismo del vaccino»: così i super ricchi volano negli altri Paesi per ottenere «dosi a pagamento»

«Il turismo del vaccino»: così i super ricchi volano negli altri Paesi per le «dosi a pagamento»
3 Minuti di Lettura
Lunedì 1 Febbraio 2021, 11:23 - Ultimo aggiornamento: 11:28

Il potere di Hollywood: alcuni «super ricchi» stanno usando jet privati ​, offrendo fino a 50.000 dollari per mettere le mani sul vaccino contro il Covid-19. Lo scrive il Daily Mail Usa, sostenendo che le rigide regole in California che limitano il siero agli over 65 e agli operatori sanitari hanno portato al «turismo del vaccino», con agenti di celebrità e manager che viaggiano in Florida, Hawaii e persino in Alaska, dove i limiti di età non sono ancora previsti. La scorsa settimana, il governatore della Florida Ron DeSantis ha introdotto una nuova legge che limita il vaccino a coloro che possono dimostrare di essere residenti nello Stato: è stato infatti rivelato che degli 1,1 milioni di persone vaccinate in Florida, 39.000 non vivevano lì.

Richard Parsons, ex capo del colosso delle comunicazioni Time Warner, è uno dei pochi «turisti del vaccino» che ha ammesso di essere  andato in in Florida. Il 72enne - che non ha infranto nessuna regola - ha detto: «È ragionevole, prendi un appuntamento e lo fai».

Vaccini, positivo nove giorni dopo la seconda dose di Pfizer: il politico Stephen Lynch in quarantena

I medici di Los Angeles hanno anche affermato che alcuni dei super ricchi di Hollywood stanno cercando di "corrompere" per ottenere un vaccino. l medico di Beverly Hills Robert Huizenga ha raccontato che gli erano stati offerti più di 10.000 dollari: «Ci sono state offerte tangenti. Abbiamo visto persone cercare di entrare nella professione sanitaria o negli elenchi del personale delle case di cura in modo da ottenere un vaccino». Un magnate sulla quarantina ha persino affermato di essere l'assistente di sua madre anziana per ottenere un'iniezione anti-Covid. Un altro medico del Cedars-Sinai, noto come "l'ospedale delle stelle", ha detto: «È ridicolo: è stata offerta una donazione di 50.000 dollari all'ospedale in cambio di vaccini».

Vaccino Astrazeneca, gli esperti: «Insufficiente per l'immunità di gregge»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA