MILANO

Scivola e cade in casa, poi anche in ospedale e muore in sala operatoria a 47 anni: i parenti denunciano

Mercoledì 17 Giugno 2020
Scivola e cade in casa, poi anche in ospedale e muore in sala operatoria a 47 anni: i parenti denunciano

Prima cade in casa, poi - una volta in ospedale - scivola nuovamente nel bagno e muore: giallo sulla morte avvenuta a Milano di un 47enne di Soleto, nel Salento. Lino Nuzzaci, questo il suo nome, si trovava nell'abitazione della sua compagna quando, forse a seguito un malore, è scivolato. La coppia ha quindi chiamato il 118, che hanno soccorso Nuzzaci e hanno poi ritenuto di accompagnarlo in ospedale per una Tac.

Coronavirus, Iss: «9.154 morti nelle Rsa, 680 positivi al tampone e 3.092 con sintomi influenzali»

Cauda, infettivologo Gemelli: «Ecco perché alcune città d'Italia rischiano l'effetto Pechino»

A quanto risulta dalle prime notizie trapelate dopo il decesso del 47enne, una volta in ospedale l'uomo sarebbe scivolato nel bagno del nosocomio, battendo violentemente la testa sul pavimento.

Sottoposto immediatamente a un intervento chirurgico al capo, è morto poco dopo. La salma del 47enne è stata trattenuta nell’obitorio dell’ospedale milanese, su disposizione dell’autorità giudiziaria. I parenti, infatti, hanno sporto formale denuncia per avere risposte su quanto accaduto.

Ultimo aggiornamento: 17:03 © RIPRODUZIONE RISERVATA